«A piedi nel Cilento», una nuova guida per gli amanti del trekking

Domenica 20 Settembre 2020
«A piedi nel Cilento… tra Alburno e Valle del Calore (pagg. 104, euro 15,Officine Zephiro editore)» è la guida che mancava per conoscere un territorio come quello cilentano, povero ma intatto nei valori. Giacomo Cacchione, Francesco Coppola e Donato D’Ambrosio sono gli autori di questo prezioso vademecum che tiene insieme 90 km di sentieri che partono da Sant’Angelo a Fasanella ed i cui sentieri giungono al Monte Panormo, seconda vetta degli Alburni dopo il Cervati.

I tre escursionisti appartengono alla company dei Moscardini di Angri ma hanno voluto restituire la gioia provata nello scoprire gli antichi cammini cilentani con quest’opera che ha anche un valore propositivo: chi l’acquisterà parteciperà al progetto ‘Adotta un sentiero’ lanciato dagli autori, che in mancanza di un tracciamento Cai stanno segnando i percorsi in attesa della numerazione che attiene al Parco Nazionale del Cilento, Vallo Diano e Alburni che con il suo presidente Tommaso Pellegrino dà l’egida all’iniziativa editoriale.

Roscigno Vecchia, Magliano Nuovo, Felitto, la Valle del Calore, Aquara si dispiegano davanti ai loro ed ai nostri piedi. Gli autori hanno cura di dare non solo le informazioni sui chilometraggio e sulle curiosità che si incontrano sui sentieri, non dimenticando attività ricettive, ristoranti, etc… . Di più: chiunque puó scaricare gratuitamente la traccia GPS dei tragitti dal sito www.adottaunsentiero.it. Eppoi siti Unesco, Musei paleontologici e tanta storia di un popolo di emigrazione dal dialetto povero di vocali ma ricco di dignità, di lavoro e di orgoglio. © RIPRODUZIONE RISERVATA