Forquet, il capitale su cui l’Italia non ha mai puntato

Fabrizio Forquet, morto a 48 anni
di Mario Fabbroni

Fa un certo effetto leggere (anche se per molte persone si tratterà di una piacevole rilettura) gli editoriali di Fabrizio Forquet, giornalista napoletano specializzato nel settore economico, scomparso ad appena 48 anni quando era all’apice della carriera. Il libro postumo (curato dalla moglie, Valentina Consiglio) dimostra infatti come l’Italia non abbia quasi mai saputo cogliere le vere occasioni di sviluppo. Così “Il capitale su cui dobbiamo scommettere - Editoriali sul Sole 24Ore dal 2011 al 2016” punta su quelle pratiche di “buona politica” slegate dalla mera convenienza elettorale, che Forquet ha invece sempre indicato come l’unica strada percorribile per un Paese avvitato nella crisi.

Fabrizio Forquet, Il capitale su cui dobbiamo scommettere, 326 p Agol Edizioni
Martedì 28 Maggio 2019, 08:22 - Ultimo aggiornamento: 28-05-2019 08:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP