«Francesco il ribelle», presentato libro di padre Fortunato a Scala

E’ stato presentato a Scala (Sa), nel Duomo di San Lorenzo, il libro di padre Enzo Fortunato “Francesco il ribelle. Il linguaggio, i gesti e i luoghi di un uomo che ha segnato il corso della storia” (Mondadori, 2018, 136 pagine).
 
Il volume, giunto alla quarta edizione, risponde alla domanda sul perché tutti sono affascinati dalla figura di San Francesco, dalla sua vita e dalle sue azioni. Il testo è un viaggio tra i luoghi che Francesco ha visitato, i gesti e il linguaggio con cui ha formulato il suo messaggio, esplicitando la sua rivoluzione culturale.
 
Francesco è l’uomo moderno, come moderna è la lingua che usa. L’attualità del pensiero e dell’azione del Santo di ieri sono le stesse di Papa Bergoglio oggi in un’epoca, la nostra, che non è tanto dissimile da quel medioevo.
 
La presentazione della nuova biografia del Santo di Assisi, con la prefazione del Segretario di Stato Vaticano, Cardinale Pietro Parolin, avviene in occasione del pellegrinaggio della Regione Campania ad Assisi il prossimo 4 ottobre.
 
Con l’autore, hanno interagito la giornalista di Tv2000 Paola Saluzzi e l’artista Emilio Isgrò.
 
“Per me è un onore essere nel mio paese natale, Scala, e non nascondo una certa emozione nello stare insieme a voi che mi avete visto crescere. Sono qui per portare il messaggio di Francesco, che è umanità, ci fa essere tutti fratelli. Grazie a lui, ci sentiamo artisti creativi, collaboratori del Creatore. Grazie a lui, riusciamo a scompaginare un ordine precostituito - ha detto padre Enzo -  ‘Francesco il ribelle’ è un testo che nasce dal sentire ogni sera il battito del cuore di Francesco e il suo respiro, che ho cercato di trasmettere. Sto a 100 metri in linea d'aria dalla sua tomba. Vi assicuro che vi porto ogni giorno nella preghiera sulla tomba del santo”.
 
“Quella di padre Enzo è una lettura del Santo di Assisi che ci fa chiamare per nome Francesco. E’ impressionante come un santo vissuto otto secoli fa sia come il ragazzo della porta accanto. Un santo a cui nessuno può dire di no”, ha aggiunto Paola Saluzzi, che nelle sue trasmissioni contribuisce a divulgare il messaggio del santo patrono d’Italia.
Domenica 9 Settembre 2018, 13:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP