«Il libro possibile», Luca Marfé a Polignano a mare parla di Trump

Mercoledì 8 Luglio 2020
Sul prestigioso palco del festival Il libro possibile di Polignano a Mare, in Puglia, giovedì 9 luglio il giornalista Luca Marfé parla del suo “Yes, we Trump” (Paesi Edizioni). Interviene Nuccio Altieri. Modera Valentina Petrucci

Marfé, napoletano classe 1980, laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche all’Orientale di Napoli, master in Relazioni Internazionali alla SIOI di Roma, giornalista professionista dal 2013, titolare della cattedra di Storia Contemporanea all’Universidad Central de Venezuela di Caracas. Forte di un’esperienza ventennale di vita all’estero, collabora con Il Mattino di Napoli, Vanity Fair Italia, Radio 1, Radio Kiss Kiss, Babilon e altre testate in qualità di esperto di Stati Uniti e America Latina.

In ‘Yes, we Trump!’, Marfé delinea il profilo del presidente più contestato della storia americana, analizzando i punti caratterizzanti della sua gestione in questi 4 anni di presidenza: dalla politica estera alla gestione dell’economia, dalla risposta alla richiesta di impeachment alla strategia per la sua riconferma nel 2020. Con prefazione del corrispondente Federico Rampini e postfazione dell’ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata, due dei massimi conoscitori della politica americana, in questo saggio Luca Marfè cerca di rispondere alla domanda posta nel titolo, analizzando in modo oggettivo i cambiamenti avvenuti negli USA negli ambiti politici, economici e sociali legati alla presidenza Trump, questo a pochi mesi dalla sua possibile rielezione. Per tratteggiare l’America al tempo di Donald Trump Luca Marfè parte dall’esordio con la violenta campagna elettorale del 2016 e la vittoria su Hillary Clinton per analizzare poi il profilo dei componenti della sua famiglia coinvolti nelle attività decisionali e le figure della Amministrazione alla Casa Bianca. E ancora la crisi dei Democratici, il Russiagate e il buco nell’acqua dell’impeachment, l’ascesa economica e le questioni relative alla sanità e alla difesa, senza tralasciare i rapporti di forza internazionali, dal dossier Corea del Nord all’Iran. Tutto questo e molto altro, compreso un reportage dal New Hampshire con testimonianze dei “trumpisti”. Nelle pagine di ‘Yes we Trump!’ Luca Marfé propone un'analisi del presente efficace e un Donald Trump tratteggiato nei suoi aspetti peculiari, dall'estetica alla sostanza della politica interna ed estera.

Nella stessan giornata, sul palco del Lungomare Colombo, il ministro per il Sud e per la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano parla di "Giovani: viaggio di andata e ritorno". Interviene Michele Troisi. Incursioni di Dario Vergassola

In Banchina Pirelli Cinturato, in collegamento web dagli USA, il giornalista, saggista e accademico Federico Rampini presenta il suo “Oriente e Occidente” (Giulio Einaudi editore). Interviene Manlio Triggiano.  Nella stessa cornice, il giornalista e sceneggiatore Diego De Silva racconta il suo “I valori che contano” (Einaudi). Interviene Enrica Simonetti.

Per prenotarsi a questi eventi, occorre prendere il biglietto (link in bio) relativo alle suddette piazze, serata del 9 luglio. Il biglietto sarà valido per tutti gli incontri della serata che si terranno in quella piazza. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza © RIPRODUZIONE RISERVATA