Morto Arrigo Levi, il giornalista e scrittore aveva 94 anni: lavorò con i presidenti Ciampi e Napolitano

Lunedì 24 Agosto 2020
Morto Arrigo Levi, il giornalista e scrittore aveva 94 anni
Si è spento all'età di 94 anni il giornalista e scrittore Arrigo Levi. Iniziò la sua carriera giornalistica a Buenos Aires nel 1943, dopo essere stato costretto a trasferirsi in Argentina per sfuggire alle persecuzioni delle leggi razziali. Rientrato a Modena (dove era nato il 17 luglio del 1926) dopo la Guerra, completò i suoi studi e proseguì la sua carriera giornalistica. È stato corrispondente da Mosca per il Corriere della Sera e successivamente per Il Giorno. Dopo una parentesi in Rai, è stato inviato e quindi direttore de La Stampa. Nella sua carriera è stato anche consigliere per le relazioni esterne del Quirinale, prima con Carlo Azeglio Ciampi e successivamente con Giorgio Napolitano.

Il giornalista, scrittore e conduttore televisivo è morto stanotte nella sua casa romana. Era tornato a casa dopo un lungo ricovero dovuto a problematiche legate all'età: in ospedale quando aveva sentito approssimarsi la fine ha cantato l'inno d'Israele e una filastrocca modenese, legata probabilmente alla sua infanzia. I funerali saranno in forma privata a Modena nei prossimi giorni.
Ultimo aggiornamento: 10:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA