È morto John le Carré per una polmonite: il celebre scrittore aveva 89 anni

Domenica 13 Dicembre 2020
È morto John le Carré per una polmonite: il celebre scrittore aveva 89 anni

È morto John le Carré, pseudonimo di David John Moore Cornwell. Il grande scrittore britannico aveva 89 anni. Ad annunciarlo, questa sera, è stato il quotidiano Guardian, che riporta la conferma della famiglia di le Carré. Lo scrittore (ex agente segreto del Secret Intelligence Service) sarebbe morto per una polmonite al Royal Cornwall Hospital in Cornovaglia, in Inghilterra, sabato sera. Ha scritto molti romanzi di spionaggio di successo tra i quali il capolavoro "La spia che venne dal freddo". Il suo agente Jonny Geller lo ha descritto come «un gigante indiscusso della letteratura inglese» e ha detto di aver perso «un mentore, un'ispirazione e, soprattutto, un amico. Non lo rivedremo più».

 

 

Pseudonimo dello scrittore inglese David J. M. Cornwell, Jonh Le Carré, nato a Poole, nel 1931, ha insegnato all'università di Eton, prima di diventare un funzionario del ministero degli Esteri britannico ed essere reclutato dai servizi segreti (MI6). Da questa esperienza è nato, nel 1961, il personaggio dell'agente segreto George Smiley, protagonista di molti suoi romanzi. A consacrarlo all'attenzione internazionale è stato La spia che venne dal freddo (1963). Tra le sue opere più celebri, «La talpa», «L'onorevole scolaro», «Tutti gli uomini di Smiley», «Chiamata per il morto», «La casa Russia». Tra le più recenti, «Un passato da spia» e «La spia che corre sul campo».

 

Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre, 07:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA