Palermo celebra Carlo Pisacane
nel bicentenario della nascita

Martedì 28 agosto, a Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018, nella Sala degli Specchi di Villa Niscemi, è in programma una giornata di studio su Carlo Pisacane e il punto di vista dei cosiddetti “minori”. L’evento, promosso dal “Comitato per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Carlo Pisacane”, è patrocinato dalla Camera dei Deputati, dalla Regione Sicilia e dalla Città di Palermo.

Sono previsti gli indirizzi di saluto del governatore siciliano Nello Musumeci, del prof Francesco Bonini (rettore dell’Università di Roma Lumsa), del sindaco Leoluca Orlando, dell’onorevole Giorgio Assenza (presidente del Collegio dei Deputati Questori dell’Assemblea Regionale Siciliana) e del prof Claudio Paterna (Istituto per la storia del Risorgimento italiano – sede di Palermo). Sono previste le relazioni del prof Saverio Di Bella, “Popolo e rivoluzione a Messina (1° Settembre 1847 – 1° Settembre 1848)”, Università degli Studi di Messina e Direttore della rivista scientifica “Incontri Mediterranei”; del prof Pasquale Fornaro, “Dopo l’armistizio Salasco. Gioberti e le nuove strategie diplomatiche piemontesi per una ripresa della guerra contro l’Austria” (Università degli Studi di Messina); della prof Stefania Mazzone, “Saverio Friscia: tra anarchia e socialismo” (Università degli Studi di Catania); della prof Italia Maria Cannataro “Carlo Pisacane, il federalismo dei comuni” (Università degli Studi di Messina); di Ernesto Maria Pisacane, “Carlo Pisacane, da ufficiale borbonico a rivoluzionario” (Saggista, pronipote di Filippo Pisacane); e del prof Leone Melillo, “Un metodo di ricerca ispirato da Rodolfo De Mattei e da Luciano Russi” (Università degli Studi di Napoli “Parthenope” e presidente del Comitato scientifico del Comitato per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Carlo Pisacane).
 
Lunedì 27 Agosto 2018, 20:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP