Peppe Di Napoli arriva anche in libreria: «La mia vita... a cascata»

Mercoledì 18 Novembre 2020

Peppe Di Napoli arriva anche in libreria. Il pescivendolo napoletano idolo del web ha scritto un libro in cui si racconta al pubblico, dagli esordi fino al presente, rivelando anche tantissime ricette: «Un incredibile fenomeno mediatico, attualmente in crescita, grazie alla sua simpatia e alla sua genuinità ma anche al talento come chef», scrive Simone Rugiati, autore della prefezione di «un libro che racconta la storia di uno chef e del suo successo». 

«Nel 1995, a 22 anni, aprii una pescheria tutta mia - raccontaDi Napoli nel libro - E, anche quella volta, fu una scommessa. Scelsi due locali in una traversa rispetto alla strada principale del quartiere Pianura, era un pianoterra fronte strada spazioso, come serviva a me. Dissero che era una zona troppo fuorimano, dissero che la gente non sarebbe mai venuta fino a lì a comprare, dissero che avrei chiuso in poco tempo. Persino mio padre era sicuro che le cose non sarebbero andate bene. Non ascoltai nessuno, nemmeno le preoccupazioni di chi mi voleva bene. Era estate e, mentre tutti i ragazzi della mia età si divertivano sulle spiagge con il Karaoke di Fiorello, io aprivo il mio negozio. Non dimenticherò mai l’emozione che provai quando, poco prima dell’apertura, finimmo di montare i cartelloni rossi e blu sulle serrande. Erano due, uno in fila all’altro, sul primo c’era scritto “Pescheria”, sul secondo “Di Napoli”. Era il mio sogno che si avverava. E Brunella era vicino a me. Per l’inaugurazione, invece dei soliti dolcetti con lo spumante e di bibite e patatine, offrii i cuppetielli (coni di carta paglia pieni di pesce fritto) che preparai personalmente. Venne molta gente, tutti apprezzarono la novità delle fritturine di mare e nel quartiere si parlò di me e del nuovo negozio per diversi giorni; ognuno diceva la sua. Qualcuno mi criticava, ma io ero carico e impegnato a far conoscere la nuova attività.».

© RIPRODUZIONE RISERVATA