Impegno civile e frontiere della robotica: consegnati i riconoscimenti ai vincitori del ​Premio Valore

Identificare e premiare persone che, oltre a distinguersi nel proprio campo, hanno contribuito alla realizzazione di opere materiali e intellettuali, finalizzate a estendere il benessere sociale a ciascun individuo. È questo l’obiettivo del “Premio Valore”, promosso per il terzo anno dall’Associazione Valore Uomo, celebrato a Roma nei saloni della Galleria del Cardinale. L’Associazione, presieduta dall’avvocato napoletano Giuseppe Mazzucchiello, ha voluto dedicare la manifestazione, che già dallo scorso anno si svolge sotto il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Genio di Leonardo da Vinci e al contributo che indiscutibilmente ha dato alla Scienza, al Progresso e alla Libertà.

Hanno ricevuto il riconoscimento: la dottoressa Patrizia Barbalucca - Responsabile Casa Famiglia “La Valle dei Fiori” per l’instancabile opera di amorevole accoglienza e sostegno dei bambini in difficoltà; il Maestro Maurizio Billi - Direttore Banda Musicale della Polizia di Stato, per l’utilizzo della musica quale strumento di diffusione, in Italia e nel Mondo, del messaggio di amore e solidarietà; Toni Capuozzo – Giornalista per il costante impegno, nel rappresentare i più complessi scenari mondiali con profonda onestà intellettuale stando sempre dalla parte dei deboli e delle vittime; il professor Christian Cipriani - Direttore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ed il dottor Paolo Sassu - Chirurgo Hand and MicrosurgerySahlgrenskaUniversity Hospital Göteborg- per aver posto la tecnologia e la scienza medicaal servizio della dignità dell’uomo, consentendo alla persona di vivere in contatto con il mondo circostante, attraverso il recupero delle sensazioni tattili; Luigi Contu - Direttore dell’ANSA per il costante impegno profuso nel reperimento, nella verifica e nella divulgazione della notizia; il Prefetto Bruno Frattasi - Direttore dell’ANBSC, Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata per il servizio reso al Paese a garanzia della legalità; Franca Giansoldati – vaticanista e coordinatrice di Mind The Gap, per il quotidiano impegno nell’interpretare e raccontare il divenire della cultura religiosa; la professoressa Carmela Elita Schillaci - Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese – Università degli Studi di Catania per la costante dedizione alla promozione di strategie di progresso tecnologico dell’imprenditoria territoriale;l’ingegner Angelo Sticchi Damiani - Presidente Automobile Club d’Italia per l’impegno proteso alla promozione della sicurezza stradale ed alla valorizzazione della cultura del rispetto della vita; la professoressa Anna Maria Timperio - Docente  in Biologia Molecolare presso l’Università degli Studi della “Tuscia” Viterbo,  per lo studio costante che, partendo dalla ricerca delle origini della vita, contribuisce a migliorare la salute ed il benessere degli individui più vulnerabili; la dottoressa Carla Prospero Zenato – Imprenditrice, per la promozione dell’eccellenza Italiana nel mondo attraverso la valorizzazione del frutto della propria terra. I premiati hanno ricevuto il riconoscimento dal Presidente dell’Associazione, nonché da altre illustri personalità delle precedenti edizioni tra cui Fr. Ibrahim Faltas, della Custodia di Terra Santa, per la sua testimonianza di coraggio e di fede, per il suo impegno al servizio del dialogo e della conciliazione fra i popoli, il Generale Leonardo Tricarico, per aver contribuito a garantire l’avanzamento dell’intero Paese in libertà e sicurezza e dal sottosegretario Vincenzo Zoccano, con delega alla Famiglia e alla Disabilità.
Venerdì 28 Giugno 2019, 11:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP