In mostra a Salerno il mare dipinto da Maria Rosaria Mazzeo

Nei suoi quadri immortala la natura
di Luca Visconti

Si inaugura oggi, dalle 18,30 alla Lega Navale di Salerno, la mostra «Bellezza e Mistero» di Maria Rosaria Mazzeo, in arte Maros. 

La cilentana è definita l'artista del mare perché la bellezza naturale del luogo natio, Scario, in cui dialogano onde e monti e i numerosi viaggi, dei quali ha serbato indelebili ricordi, hanno arricchito la sua creatività pittorica.

Eclettica, esprime talenti e desideri, con il suono del pianoforte e i colori della pittura, esordendo nel 1996 durante il suo soggiorno bresciano.

Da quel momento non ha mai più abbandonato questo suo nuovo intenso armonico connubio con la natura, arricchendo la collezione della sua domus e dei numerosi amici ai quali elargisce con slancio le sue istoriate creazioni. E dal 2009 che, per l insistenza dei suoi estimatori, si sta presentando al più vasto pubblico in numerose mostre collettive e personali, nella quali sta ottenendo consensi ed apprezzamenti.

Le tessiture cromatiche rimandano alla contemplazione e all esaltazione del fantastico magistrale incontro tra gli affascinanti Misteri della vita. In una circolarità ermeneutica raffigura nei dipinti le medesime emozioni che evocano le liriche del consorte, con il quale condivide la sconfinata sensibilità di vedere l'anima del mondo che nella natura si mostra.

Sono queste le dimensioni ontologiche e topiche alle quali la Mazzeo si abbevera.
Giovedì 26 Aprile 2018, 15:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP