Mostre, Arte Contemporanea per gli Emarginati: a Roma l'asta benefica per sostenere 20 donne vittime di violenza

Giovedì 8 Luglio 2021
Mostre, Arte Contemporanea per gli Emarginati: a Roma l'asta benefica per 20 donne vittime di violenza

Un'asta per 20 donne vittime di violenza. Al via la terza edizione di Arte contemporanea per gli emarginati a sostegno del reinserimento nella società di donne sopravvissute a violenze di ogni genere. Trentaquattro artisti tra cui Ettore de Conciliis, Alex Caminiti, Arnaldo Pomodoro, Pizzi Cannella e Michele Tombolini hanno donato le loro opere per l'asta di beneficenza che sarà battuta da Christiès il prossimo 14 luglio, dalle ore 19.00 nei Musei di San Salvatore in Lauro a Roma (piazza San Salvatore in Lauro, 15 - ingresso gratuito). Alliance for African Assistance Italy (AAA Italy), in collaborazione con Christiès, Il Cigno Edizioni e Cris Contini Contemporary, dà vita anche quest'anno al progetto 'Arte contemporanea per gli emarginatì, i cui proventi saranno devoluti per 'Cibus - Gli chef di domanì. L'obiettivo è dare una formazione qualificata da aiuto cuoco a 20 donne sopravvissute ad atti di violenza e momentaneamente ospitate presso case famiglia, centri di accoglienza e congregazioni religiose di Roma e provincia.

 

Mosca, inaugurata a Ekaterinburg mostra di Leonardo

«Secondo i dati Istat, a seguito della pandemia di Covid-19, nel 2021 in Italia il numero delle donne che ha subìto una qualche forma di violenza, fisica, psicologica o economica, è aumentato del 75%, andandosi ad aggiungere ai numeri già alti degli anni precedenti - dichiara Walter Lam, direttore generale di Alliance for African Assistance - Il miglior strumento per combattere l'aumento della violenza di genere è dare una formazione alle donne e renderle economicamente autonome. L'obiettivo del progetto Cibus è questo. Attraverso la raccolta fondi dell'asta di beneficenza potremo dare la possibilità a 20 donne di svolgere un corso per diventare delle cuoche professioniste e di costruirsi un radioso futuro da donne libere e indipendenti». 

Europei, al museo del calcio è boom di visitatori grazie all'Italia di Mancini

Le opere d'arte che saranno battute all'asta saranno presentate al vernissage che si terrà venerdì 9 luglio, dalle 18.00 alle 22.00 nei Musei di San Salvatore in Lauro (ingresso gratuito), quando sarà inaugurata anche la mostra «Il Rinascimento» di Gilbert Hsiao e Claudio Rotta Loria, a cura di Giovanni Granzotto. Il catalogo d'arte sarà realizzato da Il Cigno GG Edizioni. Le opere che andranno all'asta a sostegno delle donne vittima di violenza sono di: Tahar Ben Jelloun, Vito Bongiorno, Alex Caminiti, Sandro Chia, Antonio Corpora, Lucia Crisci, Ettore de Conciliis, Piero Dorazio, Luca Ghilardi, Gimaka, Emilio Greco, Carin Grudda, Piero Guccione, Hans Hartung, Claudio Koporossy, Riccardo Licata, Umberto Mastroianni, Matta, Maz, Igor Mitoraj, Riccardo Monachesi, Thomas Mustaki, Mimmo Paladino, Elena Pinzuti, Pizzi Cannella, Arnaldo Pomodoro, Mimmo Rotella, Sadif, Caterina Sforza, Lucio Taddei, Marco Tamburro, Michele Tombolini, Sergio Venuti, Samuele Vitali. Fondata negli Stati Uniti negli anni '80, Alliance for African Assistance (AAA) da oltre 30 anni lavora a fianco delle persone emarginate. Ha reinsediato con successo più di 12.700 rifugiati provenienti da tutto il mondo e ha fornito assistenza alle vittime di torture e di guerre, alle donne in difficoltà, ai bambini e a tutti coloro che soffrono di disagio economico. «L'inclusione sociale di queste donne è una storia di riscatto che ispira e infonde speranza in chi ne viene a conoscenza, specialmente in altre donne sopravvissute a violenza o alla tratta. Infine, il progetto porterà benefici a tutta la comunità, contribuendo alla crescita economica e culturale locale e ad una maggiore sicurezza per tutto il territorio», dice ancora Lam.  

Ultimo aggiornamento: 16:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA