Dante Alighieri fatto con i rifiuti: a Firenze l'opera dell'artista Jane Perkins

Sabato 2 Ottobre 2021
Dante Alighieri fatto con i rifiuti: a Firenze l'opera dell'artista Jane Perkins

Un Dante Alighieri fatto di rifiuti. Ma ad opera d'arte. L'artista inglese Jane Perkins ha realizzato, per conto di Alia, azienda per l'ambiente dei comuni dell'area fiorentina, un quadro che raffigura Dante Alighieri nei 700 anni dalla morte. Per raffigurare il poeta ha utilizzato materiali di recupero, da sempre il suo tratto distintivo che l'ha resa un'artista di fama internazionale. Perkins ottiene la sua ispirazione negli oggetti trovati. Sfrutta qualsiasi cosa, giocattoli, conchiglie, bottoni, perline, gioielli, come mezzi per le sue reinterpretazioni artistiche contemporanee. Il suo lavoro viene fuori spontaneamente, i pezzi variano per gradienti cromatici, dimensione e consistenza ma sono tutti riorganizzati attraverso forme visivamente coese.

 

Dante Alighieri fatto con i rifiuti

La regina del riciclo creativo ha avviato un progetto insieme ad Alia, che mira ad attuare un percorso di coinvolgimento dei cittadini e condivisione dei concetti di sostenibilità ambientale utilizzando linguaggi diversi, espressioni artistiche varie (dalla fotografia, alla musica, all'arte) al fine di raggiungere un pubblico sempre più ampio. Tra suggestioni dell'Arcimboldo, con tanti piccoli e variegati pezzi di plastica, bottoni ed altri materiali di scarto il sommo poeta realizzato in rosso carminio si staglia su fondo bianco: questa nuova opera sarà esposta dal prossimo 11 ottobre presso il Museo Casa di Dante a Firenze. «Con questa opera d'arte il Sommo Poeta si trasforma in testimonial perfetto per lanciare un messaggio soprattutto ai giovani, sull'importanza di sostenibilità ambientale, economia circolare e solidarietà - spiega la presidente della Casa di Dante, Cristina Manetti - Un messaggio che necessita prima di tutto di un cambio culturale, ecco che quindi un grande protagonista della cultura di tutti i tempi come Dante può veicolare nel presente e per il futuro».

Ultimo aggiornamento: 16:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA