Arte, all'asta il disegno di Da Vinci "Testa di un orso": attesi 14 milioni di euro

Giovedì 8 Luglio 2021
Arte, all'asta il disegno di Da Vinci "Testa di un orso": attesi 14 milioni di euro

"Testa di un orso", il piccolo disegno di Leonardo da Vinci è offerto oggi al migliore offerente dalla casa d'aste londinese Christiès e, secondo le previsioni, potrebbe essere battuto per un massimo di 12 milioni di sterline, circa 14 milioni di euro. Lo riporta la Bbc, Intitolata. L'opera - che misura appena sette centimetri per sette - è stata realizzata più di 500 anni fa e potrebbe superare così il record di 8,1 milioni di sterline pagato nel 2001 per un altro disegno dell'artista, 'Cavallo e cavaliere'. Il disegno offerto oggi online da Christiès è appartenuto al pittore e collezionista Sir Thomas Lawrence, che lo vendette nel 1860 - sempre attraverso la casa d'aste londinese - per 2,5 sterline. Nel 2017 il dipinto a olio su tavola 'Salvator mundì, attribuito a Leonardo da Vinci, è stato venduto a New York per un record di 450 milioni di dollari (circa 381 milioni di euro), il prezzo più alto mai pagato ad un'asta per un'opera d'arte.

Con Harry Potter alla scoperta ​del borgo di Summonte

In un'altra vendita, intitolata 'Old Masters Evening Sale', viene messa all'incanto la 'Veduta di Verona col Ponte delle navi' di Bernardo Bellotto, olio su tela del 1745-47. E c'è anche una veduta veneziana di Gaspare Vanvitelli (artista olandese naturalizzato italiano) dal titolo 'Santa Maria della Salute dall'entrata del Canal Grandè, datata 1714. Oltre a questi, la 'Venere e cupido' di Artemisia Gentileschi e la 'Madonna col bambino e l'infante San Giovanni Battista' del Tiepolo. Un'altro quadro messo all'incanto sta già facendo discutere: 'Saturno e Filira' del Parmigianino. Un nutrito gruppo di accademici italiani si è infatti mosso lanciando un appello al governo di Roma affinché acquisti il dipinto, il più importante dell'artista in mani private, stimato in 400-600 mila sterline.

Ultimo aggiornamento: 9 Luglio, 10:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA