Asta da record per un piccolo ritratto di Lucian Freud: 6,7 milioni di euro

Foto di Sotheby's
Un piccolo e raro dipinto dell'artista inglese Lucian Freud (1922-2011, nipote del padre della psicanalisi), che mostra un raro ritratto dell'aristocratico irlandese Garech Browne (1939-2018), erede della famiglia della birra Guinness, è stato aggiudicato all'asta di arte contemporanea di Sotheby's per 5,8 milioni di sterline (6,7 milioni di euro). La tela "Head of a Boy" (Testa di un ragazzo) è partita da una stima di 4,5 milioni di sterline ed è stata messa all'asta per la prima volta dal 1956, anno della sua esecuzione, dove ha fatto scintille tra diversi collezionisti presenti in sala.

Garech Browne, amico di lunga data di Freud, fu un appassionato mecenate di musica, poesia e cultura irlandese e ultimo custode dell'incantevole tenuta di Luggala, immersa nelle montagne di Wicklow
(Irlanda), dove il ritratto è stato custodito per oltre mezzo secolo.

Dipinto con intensità e tenerezza, il magnetico ritratto di Lucian Freud "Head of a Boy" rivela la stretta amicizia, durata per tutta la vita, tra il pittore e Garech Browne. Freud visitò per la prima volta Luggala con sua moglie Kitty negli anni '40, prima di scappare con la cugina di Garech, Lady Caroline Hamilton-Temple-Blackwood, nel 1952. Questo dipinto di un giovane Garech fu realizzato nella tenuta durante un momento di profonda crisi nel corso del secondo matrimonio di Freud; lui e Caroline si separarono nel 1957, l'anno successivo alla
realizzazione di quest'opera.

Esposto solo raramente ma comunque ben conosciuto all'interno della produzione di Freud, il dipinto testimonia in misura uguale sia la storia di Luggala sia il percorso artistico di Freud.

Nelle sue memorie pubblicate nel 2012, Garech Browne ha confessato: «Forse la persona da cui ho imparato di più è Lucian Freud. Venne a Luggala per la prima volta con sua moglie Kitty. In seguito sposò mia cugina Lady Caroline Hamilton-Temple-Blackwood. Stava dipingendo il mio ritratto a Luggala quando la villa prese fuoco nel 1956, così diede la versione incompiuta a Caroline e ne incominciò una nuova. In seguito Lucian mi ha presentato molte persone interessanti, tra cui Francis Bacon, e mi ha portato per le sale del Louvre».
Domenica 10 Marzo 2019, 19:17 - Ultimo aggiornamento: 10-03-2019 19:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP