Il Vesuvio ridotto a pattumiera: da Ercolano a Terzigno ogni giorno sversati rifiuti di tutti i tipi

Martedì 4 Febbraio 2020
Ancora scempi sul Vesuvio: la discarica dei rifiuti a cielo aperto non accenna ad arrestarsi. E a nulla servono promesse e controlli delle istituzioni.  Domenica sul versante ercolanese, attorno cava Montone e Amendola Formisano, tra via Filaro e Contrada Castelluccio al confine tra Ercolano e San Sebastiano e ai margini del sentiero 7 si restava senza parole per la quantità di spazzatura. 
 
 


Stesse scene tra Boscotrecase  e Terzigno, in pieno Parco del Vesuvio, tutto materiale scaricato in questo weekend. E' uno scempio senza fine. Basta.Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio, 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA