Apple perde contro Qualcomm: pagherà 31 milioni di dollari

Apple sconfitta in una causa legale contro Qualcomm sui brevetti. Una giuria ha deciso che la casa di Cupertino dovrà pagare 31 milioni di dollari di danni per la violazione dei brevetti di una tecnologia, di proprietà del produttore americano di chip mobili, che aiuta gli iPhone a connettersi rapidamente a internet e prolungare la durata della batteria.

Il verdetto arrivato ieri in una corte federale di San Diego, negli Usa, segue un processo di due settimane che ha contrapposto due ex alleati divenuti aspri avversari. Qualcomm intentò causa nel 2017 in merito a tecnologie utilizzate in iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X. 

Questa battaglia legale è una delle tante che vede coinvolte nel mondo le due aziende americane. Per esempio, Apple sostiene che Qualcomm faccia pagare royalty ingiuste per l'uso della sua proprietà intellettuale al fine di proteggere la sua posizione nel mercato dei chip. Dal canto suo Qualcomm sostiene che Apple usi la sua tecnologia senza versare i dovuti compensi. 


 
Sabato 16 Marzo 2019, 15:30 - Ultimo aggiornamento: 16-03-2019 20:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP