Banca di Credito Popolare, l'assemblea dei soci approva il bilancio d'esercizio 2019

Giovedì 25 Giugno 2020
Il 24 giugno s'è tenuta l’assemblea ordinaria dei soci della Banca di Credito Popolare con intervento degli stessi esclusivamente tramite il rappresentante designato, ai sensi del Decreto Legge 17 marzo 2020.

I soci hanno pertanto conferito delega con le istruzioni di voto all’avvocato Paolo Bordi dello studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, quale rappresentante designato dalla banca.

Dalle operazioni di scrutinio delle istruzioni di voto è risultata l’approvazione a larga maggioranza del bilancio dell’esercizio 2019 che chiude con un utile netto di € 8,464 milioni, con un incremento del 69% rispetto all’esercizio precedente.

L’assemblea ha deliberato inoltre - per l’esercizio 2020 -  in 20,62 euro il sovrapprezzo da versare, in aggiunta al valore nominale di 2,58 euro, per ogni nuova azione emessa in corso di esercizio, per complessivi 23,20 euro.

In merito alla nomina dei aonsiglieri di cmministrazione per gli esercizi 2020-2022, ha confermato l’intero consiglio di amministrazione uscente per il prossimo triennio.

L'assemblea ha inoltre deliberato il compenso annuo da riconoscere a ciascun amministratore e approvato il documento sulle Politiche di remunerazione.

Infine, preso atto della preferenza indicata nella proposta motivata del collegio sindacale, ha conferito, per gli esercizi 2020-2028, l’incarico alla società di revisione Kpmg. finalizzato alla revisione legale dei conti del bilancio di esercizio e gli incarichi aggiuntivi strettamente connessi all’attività di revisione contabile per il novennio 2020–2028.

In occasione del progetto di bilancio, la banca ha presentato ai soci – attraverso il sito Istituzionale - anche la dichiarazione non finanziaria 2019, che sintetizza le numerose azioni intraprese sul territorio e fornisce gli indirizzi in ottica “sostenibilità”, con l’obiettivo di “modellare” la strategia in funzione dei nuovi orientamenti per rispondere sempre meglio alle aspettative e ai bisogni di tutti gli stakeholder, con particolare attenzione verso soci, dipendenti e clienti.

Al termine della riunione, il presidente Mauro Ascione ha ringraziato i soci per la diffusa partecipazione, per il tramite del rappresentate designato, nonostante la particolare modalità di svolgimento dell'assemblea dettata da questa fase emergenziale. Ha espresso, inoltre, profonda gratitudine al direttore generale Felice Delle Femine per gli ottimi risultati conseguiti e per l’impegno profuso da tutti i dipendenti della banca. © RIPRODUZIONE RISERVATA