Bitcoin e criptovalute, dalla diffusione
rischio finanziamento del terrorismo

Martedì 20 Febbraio 2018
Bitcoin e criptovalute, dalla diffusione rischio finanziamento del terrorismo

La "crescente diffusione" delle criptovalute, come il Bitcoin e l'Etherum, prospetta una serie di criticità che spaziano dal riciclaggio al finanziamento al terrorismo. E' una delle minacce delle possibili applicazioni della tecnologie "blockchain" evidenziate dal Dipartimento delle informazioni per la sicurezza nella relazione annuale al Parlamento sulla politica per l'informazione. Nel documento si prospetta il "potenziale utilizzo" delle criptovalute anche "ai fini di evasione fiscale ed esportazione illecita di capitali", mentre "nel 2017 un numero crescente di istituzioni e aziende, soprattutto nel settore finanziario, ha avviato progetti su questa tecnologia". Scelta dettata, secondo l'analisi della Relazione, "con lo scopo di creare infrastrutture immateriali innovative che consentano, tra l'altro, di abbattere i costi delle operazioni di scambio di titoli di proprietà o di valori".

Intanto lunedì prossimo a Bruxelles si terrà una riunione per fare il punto sulla situazione delle criptovalute e valutare eventuali misure di regolazione in futuro. All'incontro, promosso dalla Commissione europea, parteciperanno autorità di regolazione e sorveglianza, banche centrali e il settore privato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA