Bonus lavoro, un milione di assunzioni in tre anni. Eliminato il prelievo sulle polizze vita

di Andrea Bassi

  • 274
Nei prossimi tre anni, con gli sgravi contributivi che saranno inseriti nella legge di stabilità, saranno assunti circa un milione di lavoratori. A spiegarlo è la relazione tecnica sulla norma che introduce, a partire dal 2018, la decontribuzione al 50% per i neo assunti. Il nuovo bonus fiscale, secondo le stime della Ragioneria generale dello Stato, può generare 380 mila nuove assunzioni a tempo indeterminato di giovani fino a 35 anni nel 2018 e di 300 mila giovani con età inferiore ai 30 anni per ciascuno degli anni successivi. La bozza della manovra, che dovrebbe essere trasmessa oggi alle Camere, indica un esonero contributivo medio di 2.430 euro nel 2018, calcolato considerando che circa il 69% delle assunzioni del 2016 risultano inferiori al limite massimo di 3.250 euro su base annua, indicato dalla norma come tetto massimo allo sgravio, presentando un esonero medio di circa 2.060 euro, mentre il restante 31% avrà uno sgravio di 3.250 euro. Per gli anni successivi uno sgravio medio di 2.390 euro, mentre il restante 28% avrà uno sgravio di 3.250 euro. 

Continua a leggere sul Mattino Digital
Venerdì 20 Ottobre 2017, 10:48 - Ultimo aggiornamento: 20-10-2017 16:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP