Coin venduta da Bc Partners
ai manager e a 5 imprenditori

di Sergio Governale

Il gruppo Coin passa di mano. Il fondo Bc Partners ha ceduto l'intero capitale sociale a Centenary, società neocostituita gestita dai manager del colosso della distribuzione e da altri investitori, tra i quali cinque imprenditori veneti e toscani.

Coin, si legge in una nota, gestisce direttamente e mediante franchising una catena italiana di department store di fascia alta, dedicati al mondo dell'abbigliamento, della bellezza e dell'home decoration, che operano sotto le insegne Coin, Coin Excelsior e Coincasa e che hanno generato nel corso dell’esercizio 2017 un fatturato netto pari a 400 milioni di euro.

I manager sono Ugo Turi, direttore risorse umane di Coin, il direttore finanziario Alessandro Faccio e il direttore commerciale Alessandro Massa. Il regista dell'acquisizione sarebbe Stefano Beraldo, il vice presidente del Gruppo Coin nonché amministratore delegato della quotata Ovs, affiancato in particolare da cinque imprenditori veneti e toscani, come riporta Milano Finanza.

Lo studio legale internazionale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners ha rappresentato gli acquirenti con un team composto dai partner Roberto Cappelli e Andrea Gritti e dagli associate Valentina Van den Borre e Eugenia Scipioni. Gli aspetti finance sono stati seguiti dal partner Matteo Bragantini, coadiuvato dal senior associate Marco Gatta e dall’associate Giuliana Santamaria.

Rothschild e Latham & Watkins hanno assistito Bc Partners e Gruppo Coin con un team guidato dal partner Stefano Sciolla e composto dai partner Antonio Coletti e Giancarlo D’Ambrosio, con gli associate Giorgia Lugli, Silvia Milanese, Guido Bartolomei, Jacopo Frontali, Gabriele Pavanello e Carlotta Artioli.
L'operazione è stata firmata davanti al notaio Giacomo Ridella.
Giovedì 1 Marzo 2018, 21:00 - Ultimo aggiornamento: 01-03-2018 21:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP