Confindustria, De Luca a Giorgetti: «Minibot? Noi a Napoli vi paghiamo in sesterzi»

Domenica 9 Giugno 2019 di Mario Ajello
La solidarietà del governatore campano, Vincenzo De Luca, al sottosegretario a Palazzo Chigi, Giancarlo Giorgetti perché gli tocca convivere nel governo con i grillini. Ma anche, all'assemblea dei giovani di Confindustria, una scherzosa stoccata di De Luca ai mini bot che piacciono a Giorgetti: «Minibot? Noi a Napoli abbiamo già chi ha deciso di battere moneta, quindi noi siamo pronti a pagarvi in talleri e sesterzi. Vi abbiamo anticipato».

Risate in platea. Ma la stoccata è anche rivolta al progetto di moneta parallela teorizzato nei mesi scorsi dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, acerrimo avversario di De Luca. Ma riecco il governatore verso Giorgetti, a cui esprime stima e simpatia:
«Giorgetti commissario Ue? Io voterei cento volte per lui, ma sarei preoccupato per quelli che rimangono in Italia. Noi abbiamo guardato al suo impegno governativo con pena e con solidarietà. Lo abbiamo immaginato a governare il traffico lì, tra Toninelli, Bonafede e Bonanotte. Lo abbiamo accompagnato con solidarietà amorevole, come un figlio che andava in guerra». E si rivolge al sottosegretario leghista: «Da laico ho visto crisi mistiche, gente in giro coi crocifissi, immagini che mi hanno riportato alla mente il monaco Zenone col crocifisso ne “L’armata Brancaleone”. A Giorgè, dicci la verità. Ma che ci aspetta qui?».Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 11:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA