CORONAVIRUS

Coronavirus, dl imprese: intesa su pacchetto liquidità, garanzia al 100% per le piccole e medie imprese

Lunedì 6 Aprile 2020

È stata trovata dal governo l'intesa sul pacchetto liquidità alle imprese. È «in grado di mobilitare risorse per oltre 750 miliardi di euro»: con il decreto imprese arrivano «oltre 400 in più rispetto ai 350 miliardi già previsti nel dl cura Italia», rendono noto fonti del ministero dell'Economia.

Coronavirus, il decreto salva-imprese: prestiti sprint sino a 25.000 euro, fondo di 7 miliardi
Coronavirus, tasse e contributi: nuova sospensione di due mesi. Imprese, oggi il decreto liquidità

Rafforzato il ruolo di Sace anche nel campo dell'export e del sostegno alla internazionalizzazione delle imprese. In particolare, si mobilitano 200 miliardi di prestiti con garanzie fino al 90% per tutte le imprese, senza limiti di fatturato, e altri 200 miliardi di crediti destinati al sostegno dell'export, aggiungono dal Mef. 

Per quanto riguarda le piccole e medie imprese, la garanzia sui prestiti rimane al 100%. Questi i punti: 1) 100% fino a 25 mila euro senza alcuna valutazione del merito di credito; 100% (di cui 90% Stato e 10% Confidi) fino a 800.000 euro senza valutazione andamentale; 3) 90% fino a 5 milioni di euro senza valutazione andamentale.

Raggiunto l'accordo tra Mef - Farnesina sul sostegno all'export. A quanto si apprende, «con l'impegno del Ministro Luigi Di Maio, è stato potenziato il sostegno dello Stato per l'export delle nostre imprese. Lo Stato assicurerà 50 miliardi di garanzie date da Sace agli esportatori, liberando 50mld per nuove garanzie che consentiranno all'export di ripartire. A queste garanzie nel 2021 si aggiungono altri 200 mld per nuovi investimenti».

Prestiti alle imprese, scontro 5S-Gualtieri sul controllo Tesoro su Sace. Cdm sospeso, poi sembra arrivare l'intesa
 

Ultimo aggiornamento: 20:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA