Crisi Sirti, mozione in Campania: «Licenziamenti inaccettabili»

Quest’oggi i consiglieri regionali Gianluca Daniele, Giovanni Chianese, Antonella Ciaramella e Gennaro Oliviero hanno depositato in Consiglio Regionale una mozione dal titolo «Crisi Sirti: annunciati licenziamenti anche in Campania» con la quale si impegnano il presidente De Luca e gli assessori competenti a mettere in atto ogni possibile tentativo a tutela e salvaguardia dei lavoratori e dei livelli occupazionali, a prendere parte ai tavoli nazionali, visto l’impatto che i licenziamenti avranno soprattutto al Sud e a verificare, contestualmente, le difficoltà denunciate dall’azienda in merito alle condizioni di mercato e alla situazione finanziaria ingeneratasi.

Sull’argomento il consigliere Gianluca Daniele, primo firmatario della mozione, ha così affermato: «È inaccettabile che senza alcun tentativo di confronto con le parti sociali e le istituzioni deputate si giunga direttamente al licenziamento di 212 lavoratori in Campania, - 833 in tutto il paese – senza auspicare alcuna soluzione che riduca l’impatto sociale devastante che un numero così alto di licenziamenti avrà. Non bisogna inoltre sottovalutare – prosegue Daniele – che parliamo di un’azienda recidiva in tal senso, che già in passato ha adottato simili atteggiamenti e verso la quale dobbiamo agire affinché si eviti di scaricare ancora ogni difficoltà sui lavoratori. Parliamo di un settore, quello delle telecomunicazioni, - conclude il consigliere - in cui il ricorso ad aziende di appalto e subappalto la fa da padrona e anche in Sirti non si sfugge a questa logica di gioco al massimo ribasso».
 
Venerdì 1 Marzo 2019, 17:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP