CORONAVIRUS

Dl rilancio, dal bonus seconde case allo smart working per gli statali: tutte le modifiche domani alla Camera

Domenica 5 Luglio 2020 di Jacopo Orsini
Dl rilancio, dal bonus seconde case allo smart working per gli statali: tutte le modifiche

Bonus, incentivi, sconti fiscali, più tempo per i congedi, nuovi fondi alle scuole paritarie, smart working nella Pubblica amministrazione fino a dicembre e rimborsi obbligatori, ma solo dopo un anno e mezzo, per viaggi, vacanze e concerti cancellati per l'emergenza coronavirus. Il decreto Rilancio, nonostante le liti anche all'interno della maggioranza, con le modifiche varate venerdì sera dalla commissione Bilancio della Camera approda domani in Aula. Il governo sarà costretto a mettere la fiducia in modo da farlo arrivare prima possibile al Senato per l'approvazione definitiva, prevista entro la scadenza del 18 luglio.

LEGGI ANCHE Statali in smart working al 50% fino a fine anno 

Parecchie le correzioni varate a Montecitorio: ci sono gli incentivi per la rottamazione auto anche per chi compra veicoli euro 6 a benzina e diesel, l'estensione alle seconde case della super detrazione del 110% per le ristrutturazioni che migliorano le prestazioni energetiche. Per sostenere il turismo, uno dei settori più colpiti dalla pandemia, oltre al bonus vacanze, ci sarà un mese di treni e musei gratis per gli studenti universitari. Per quanto riguarda la Pubblica amministrazione, il lavoro da casa viene esteso fino al 31 dicembre per le attività che possono essere eseguite da remoto. La percentuale di statali in smart working nel 2021 dovrebbe poi salire al 60% con l'introduzione del «Piano organizzativo del lavoro agile».
 


Superbonus alle seconde case
Si estende la platea del superbonus al 110% per le ristrutturazioni che comportano un miglioramento dell'efficienza energetica dell'edificio (è necessario un innalzamento di due classi): si applica anche alle seconde case, escluse ville e castelli ma incluse le villette a schiera. L'altro superbonus, quello antisismico, era già stato esteso anche alle seconde case. Rivisti al ribasso i massimali dei vari interventi. Previsto lo sconto in fattura e la possibilità di cedere il credito a una banca. Anche le associazioni sportive dilettantistiche potranno usufruire dell'incentivo per ristrutturare gli spogliatoi.

Congedo genitori esteso ad agosto
Nuovi aiuti per le famiglie con i figli a casa da mesi. I genitori che hanno bambini fino a 12 anni potranno utilizzare fino al 31 agosto, un mese in più, i 30 giorni di congedo speciale retribuito al 50%. Non solo, i Comuni dovranno usare i 150 milioni aggiuntivi stanziati con il decreto per pensare a centri estivi anche per i più piccoli, fino a 3 anni, e per i più grandi, visto che la fascia di età è stata estesa da 3-14 anni a 0-16 anni. L'aiuto si aggiunge al bonus da 200 euro per i corsi di musica degli under 16 sospesi per l'emergenza e il rimborso degli affitti degli studenti universitari in difficoltà economiche. 

Tlc, stretta sui servizi non richiesti
Rafforzati i poteri dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) per bloccare i servizi di telefonia attivati senza consenso degli utenti. L'authority potrà «ordinare, anche in via cautelare» la «rimozione di iniziative o attività destinate ai consumatori e diffuse attraverso le reti telematiche o di telecomunicazione che integrano gli estremi di una pratica commerciale scorretta». I destinatari di questi ordini hanno «l'obbligo di inibire l'uso delle reti che gestiscono al fine di evitare la protrazione di attività pregiudizievole per i consumatori e poste in violazione del Codice del Consumo». Previste multe fino a 5 milioni.

Voucher vacanze 18 mesi, poi rimborso
I voucher per viaggi e vacanze cancellati per l'emergenza Coronavirus fino al 30 settembre saranno validi per 18 mesi, terminati i quali, se non saranno stati utilizzati per altre prenotazioni, daranno diritto al rimborso. Lo stesso vale per i biglietti dei concerti, se non saranno riprogrammati entro un anno e mezzo. Le norme valgono anche per i voucher viaggi già emessi. I nuovi buoni non avranno bisogno di accettazione da parte del destinatario e potranno essere utilizzati anche dopo la scadenza, a patto che la prenotazione avvenga entro 18 mesi. Rimborsi anche a chi salterà l'anno di studio all'estero.

Spiagge, canone minimo a 2.500 euro
Una norma del decreto Rilancio rivede i criteri di calcolo dei canoni delle concessioni delle spiagge e riapre i termini per risolvere il contenzioso sull'applicazione dei valori Omi (l'Osservatorio immobiliare dell'Agenzia delle entrate), iniziata nel 2007 e già oggetto di una sanatoria nel 2013. La commissione Bilancio della Camera ha dato il via libera a una modifica che risolve anche la questione dei porti turistici. Dal 2021 poi novità per tutti: il canone minimo per le concessioni passerà da 369 euro a 2.500 euro, interessando circa 21 mila su 29 mila concessioni che attualmente devono meno di questa cifra. 

Bonus auto anche per i diesel
Arrivano aiuti anche per il settore auto, con gli incentivi estesi anche agli euro 6 a benzina o diesel, a patto che le emissioni si fermino al massimo a 110 grammi di Co2 a chilometro. Lo Stato concederà un bonus da 1.500 euro a fronte di uno sconto del venditore di altri 2 mila euro. L'incentivo si dimezza senza rottamazione di mezzi vecchi almeno di 10 anni. Per ibride ed elettriche il nuovo bonus - che vale da agosto a dicembre - si cumula al vecchio ecobonus arrivando a 10mila euro per le elettriche (con emissioni fino a massimo 20 g/km) e a 6500 per le ibride (tetto a 60 g/km di emissioni). Tagliati del 60% i costi del passaggio di proprietà.

Ultimo aggiornamento: 13:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA