Elettricità, contratto da 40 milioni
per il collegamento Capri-Sorrento

di Sergio Governale

Un nuovo collegamento elettrico sottomarino fra l'isola di Capri e Sorrento del valore di 40 milioni di euro. A realizzarlo sarà Prysmian, società quotata a Piazza Affari che realizzerà il cavo, in gran parte sottomarino, nello stabilimento di Arco Felice, in provincia di Napoli. L'azienda attiva nel settore dei cavi e sistemi per l'energia e le telecomunicazioni si è infatti aggiudicata un contratto da Terna, operatore del sistema di trasmissione nazionale italiano, al termine di una gara con bando europeo per la realizzazione del nuovo collegamento elettrico. Il progetto prevede l‘installazione "chiavi in mano" di un sistema in cavo ad alta tensione in corrente alternata da 150 chilovolt dalla stazione di Sorrento alla stazione elettrica posizionata nell‘isola ecologica di Gasto a Capri, lungo un tracciato che include circa 16 chilometri di rotta sottomarina e tre chilometri sulla terraferma, si legge in una nota. Questa commessa fa seguito al progetto Capri-Torre Annunziata acquisito da Terna nel 2013 per la fornitura e installazione di un collegamento in cavo sottomarino da 150 chilovolt per connettere Capri alla terraferma lungo un tracciato di circa 31 chilometri. "Prysmian mette a disposizione di questo progetto la propria esperienza e la tecnologia all'avanguardia sviluppata proprio nello stabilimento di eccellenza mondiale in Campania, valorizzando le migliori risorse locali", ha spiegato Massimo Battaini, Svp Energy Projects di Prysmian. La società, oltre allo stabilimento di Arco Felice, conta in Campania anche impianti a Pignataro Maggiore (Caserta), dove produce cavi di media tensione, e Battipaglia (Salerno), dove realizza fibre ottiche.
Venerdì 2 Febbraio 2018, 20:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP