Fisco, l'economia in ripresa fa aumentare le entrate tributarie: bene gettito Iva e Irpef

di R.Ec.

Migliora l'economia e migliorano le entrate del fisco. Con un dato particolarmente interessante, che mostra anche come i consumi siano in ripresa: nei primi tre mesi di quest'anno il gettito Iva è aumentato dell'1,5% arrivando a quota 24,6 miliardi di euro, che in soldoni significano 359 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso entrati nelle casse erariali. Lo rende noto il Dipartimento delle Finanze del Mef, precisando che 21.084 milioni (324 milioni in più, pari a +1,6%) derivano dalla componente relativa agli scambi interni e 3.488 milioni (+35 milioni, pari a +1,0%) affluiscono dal prelievo sulle importazioni.
C'è anche una precisazione, in verità: sull'Iva sugli scambi interni ha influito il buon andamento dello split ayment. Dai versamenti delle P.A. a tale titolo derivano infatti 2.582 milioni di euro (+267 milioni di euro, pari a +11,5%). Il Dipartimento sottolinea quindi che il profilo mensile del gettito dell'imposta risulta ancora influenzato dall'avvio ad agosto 2017 dell'ampliamento del sistema. «Di conseguenza i versamenti mensili dell'anno corrente risulteranno non omogenei, rispetto agli stessi mesi del 2017, fino al mese di agosto», precisano le Finanze. A ogni modo il dato resta positivo.
Ma non è solo l'Iva a far registrare un maggior afflusso nelle casse erariali: complessivamente le entrate nel primo trimestre sono aumentate del
2,8%, attestandosi a quota 97 miliardi di euro. L'incremento in termini assoluti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è  di 2,623 miliardi . Al risultato hanno contribuito sia le imposte dirette (+ 2,9% per un gettito totale nel periodo pari a 54 miliardi e 472 milioni di euro) sia quelle indirette (+2,6%). Per quanto riguarda le imposte dirette è aumentato il gettito delle ritenute Irpef sui lavoratori dipendenti e pensionati (+1.087 milioni, +2,5%), ma anche quello sull'imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze (+57%) per effetto del versamento nel mese di febbraio dell'imposta sui risultati della gestione individuale di portafoglio in regime di risparmio gestito, che riflette la performance positiva dei mercati nel corso del 2017. Significativo anche il gettito dell'imposta sostitutiva sul valore dell'attivo dei fondi pensione (+38,8%) che evidenzia i risultati positivi dei rendimenti medi ottenuti nel 2017 dalle diverse tipologie di forme pensionistiche complementari.
Per quanto riguarda le imposte indirette, oltre al buon andamento dell'Iva, continuano a mostrare un significativo incremento + 12,6%, pari a 143 milioni, le entrate dell'imposta di registro . Bene anche le entrate da giochi  (+7,7%). In calo (-2,9% per una flessione in termini assoluti di 57 milioni) invece le entrate tributarie derivanti dalle attività di accertamento e controllo.  
Lunedì 7 Maggio 2018, 16:03 - Ultimo aggiornamento: 07-05-2018 16:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-07 18:37:07
Non ce governo ma prendono sempre i soldi,vergogna,servizi zero,ma tasse tante

QUICKMAP