Generali, l'utile vola a 2,3 miliardi

di Roberta Amoruso

Generali ha «completato la trasformazione del gruppo in un contesto difficile», ha detto ieri il ceo Philippe Donnet. E non era affatto scontato che lo facesse con questi numeri, visto che ha archiviato il 2018, l'ultimo del piano industriale iniziato nel 2015, battendo tutti gli obiettivi, con un utile di 2,3 miliardi e un dividendo in crescita di quasi il 6% che garantisce agli azionisti un rendimento vicino al 5,7% ai prezzi attuali. Così, oltre a dirsi «fiducioso sul nuovo business plan», lo stesso Donnet ha promesso agli analisti in conference call che saranno rispettati gli obiettivi al 2019. Anzi. Le opzioni di M&A, quindi di sviluppo attraverso acquisizioni, possono essere «un potenziale acceleratore della nostra strategia».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 15 Marzo 2019, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP