Governo, l'allarme Panucci:
«Deficit sull'economia»

di Nando Santonastaso

C'è una questione che più preoccupa Marcella Panucci, direttore generale di Confindustria, ed è la perdurante mancanza di una visione e di una chiara strategia per il futuro del Paese. «Per ora possiamo parlare solo di una serie di temi confluiti in una bozza di programma, ma leggendo questo elenco di 26 punti, non si intravede una strategia e soprattutto un piano organico di politica economica», dice. E aggiunge: «Non si parla mai di imprese, né si dice come verranno realizzati gli obiettivi indicati e con quali risorse. Immagino che sarà il discorso programmatico del premier Conte a fare chiarezza».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 4 Settembre 2019, 08:31 - Ultimo aggiornamento: 04-09-2019 13:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-09-04 12:08:19
Rilancio economia?Tutto dipende dalla "pseudo europa dell'euro",voluta da chi è tornato al governo!comunque ,più che preoccupasi dell'economia di mercato esterno,preoccupiamoci di quella interna !!
2019-09-04 09:21:13
Le imprese non hanno la coscienza pulita.. Tangentopoli ha mostrato chiaramente che erano parte attiva del malaffare. E non venite a dire che erano vittime. L'unica vittima è stato il bilancio dello stato italiano. Ed il debito pubblico ce lo portiamo addosso da allora. Per non parlare dei rapporti con la criminalità organizzata circa lo smaltimento dei rifiuti tossici. Abbiamo visto camorristi pentirsi ma mai nessun industriale. E sulla loro coscienza ci sono migliaia di morti.

QUICKMAP