Google, intesa segreta con Mastercard Usa su acquisti nei negozi

di Anna Guaita

NEW YORK - Gli inserzionisti online vogliono sapere se i soldi che spendono per pubblicizzare i loro prodotti si traducono in veri acquisti da parte del pubblico o rimangono lettera morta. E Google ha trovato il modo di dar loro una risposta affidabile, ma a scapito della privacy dei suoi clienti. Lo ha rivelato ieri l'agenzia Bloomberg, che ha condotto uno studio di un servizio annunciato un anno fa da Google, lo Store Sales Management. Quel servizio permetteva di tracciare le spese degli individui condotte in regolari negozi se questi individui accettavano di comunicare alla cassa l'email. L'iniziativa era stata annunciata pubblicamente da Google. Quel che la società di Mountain View però non ha rivelato è che negli ultimi mesi ha allargato il raggio di azione, formando un'alleanza con la carta di credito debito Mastercard, in modo da avere un riscontro non legato solo alla disponibilità dei clienti, ma tracciato nel momento che la carta viene passata al lettore. Di tutto ciò i due miliardi di titolari di carta Mastercard nel mondo non sono stati informati.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 1 Settembre 2018, 08:30 - Ultimo aggiornamento: 01-09-2018 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP