Manovra, la Ue: «Il governo ha corretto la traiettoria ma i danni erano già stati fatti»

Il commissario europeo per il Mercato unico e vice presidente della commissione Ue, Valdis Dombrovskis
La traiettoria di bilancio dell'Italia era sbagliata, e prima che venisse corretta grazie al negoziato con l'Ue «i danni all'economia erano già stati fatti». Così il commissario europeo per il Mercato unico e vice presidente dell'esecutivo di Bruxelles, Valdis Dombrovskis.

«Abbiamo rivisto al ribasso le stime di crescita e bisogna dire che anche in precedenza avevamo detto che la traiettoria di bilancio scelta non aiutava fiducia e stabilità finanziaria e ha portato all'aumento dei tassi, al calo di indicatori sulla fiducia e a crescita rallentata. Il Governo ha corretto questa traiettoria in modo considerevole, ma i danni erano già stati fatti», ha aggiunto Dombrovskis.

«È importante preservare l'indipendenza della banca centrale e delle istituzioni dei mercati finanziari», ha poi sottolineato il vicepresidente della Commissione europea rispondendo alle domande dei giornalisti sui casi Bankitalia e Consob, con il governo gialloverde che si è detto intenzionato ad azzerare i vertici.





 
Lunedì 11 Febbraio 2019, 17:31 - Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 16:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP