Sabatini direttore dell'Agenzia per la Coesione territoriale

Venerdì 20 Dicembre 2019 di Nando Santonastaso
Arriva da Confindustria il nuovo direttore dell'Agenzia per la Coesione territoriale, l'organismo chiamato a monitorare e sostenere la spesa delle risorse della Politica di coesione, a partire dai Fondi strutturali europei. Sarà Massimo Sabatini, attuale direttore dell'area politiche regionali e per la coesione di viale dell'Astronomia nata dalle ceneri del Comitato Mezzogiorno dopo la riforma dell'Associazione. È stato il ministro per il Sud Peppe Provenzano a indicarlo avendone conosciuto e apprezzato le doti non comuni di serietà, professionalità e riservatezza.

Sabatini si insedierà a gennaio e tra i suoi compiti rientrerà la gestione del Fondo sviluppo coesione che, con la nomina a ministro di Provenzano, è tornato tra le competenze del dicastero e che risulterà strategico per l'attuazione del Piano straordinario per il Sud la cui presentazione dovrebbe avvenire prima dell'Epifania, secondo quanto si apprende negli ambienti di governo. Le risorse non spese o rimodulabili dell'Fsc, tutte nazionali e destinate all'80% alle regioni meridionali, dovrebbero infatti garantire l'attuazione di quel pacchetto di investimenti pubblici su cui il governo punta per rilanciare il Mezzogiorno. Sabatini ha una conoscenza del settore assoluta, come testimoniato tra l'altro dall'impegno profuso per la redazione dei Check Up semestrali di Confindustria dedicati all'economia e alle pmi del Mezzogiorno e del Nord Italia, in collaborazione con Srm. © RIPRODUZIONE RISERVATA