Mps, persi altri 6 miliardi di raccolta,
quasi 20 nel 2016

Venerdì 16 Dicembre 2016
Mps, persi altri 6 miliardi di raccolta, quasi 20 nel 2016

La situazione di incertezza in cui si trova Mps ha provocato un'emorragia di depositi dalla banca senese, con 6 miliardi di euro di «raccolta diretta commerciale» persi tra il 30 settembre e il 13 dicembre, «di cui 2 miliardi dal 4 dicembre 2016, data del referendum costituzionale». È quanto emerge dall'aggiornamento del prospetto sull'aumento di capitale. I sei miliardi si aggiungono ai 13,8 miliardi persi nei primi nove mesi del 2016, portando il saldo negativo a quasi 20 miliardi di euro.

«È ragionevole ritenere» che il prezzo di emissione delle nuove azioni di Mps nell'aumento di capitale «potrà risultare significativamente inferiore rispetto alle quotazioni delle azioni della Banca». È quanto si legge nel prospetto sull'aumento di capitale di Mps. La forchetta di prezzo dell'aumento è compresa tra 24,9 e 1 euro mentre in Borsa il titolo quota attorno ai 20 euro.

Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 15:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA