L'Academy di Intesa Sanpaolo per i nuovi manager delle Pmi

Giovedì 19 Novembre 2020 di Valerio Iuliano

Intesa Sanpaolo investe sulla formazione degli imprenditori meridionali. I cambiamenti repentini determinati dalla pandemia costringono le Pmi a rinnovarsi, per adeguare il loro business ai nuovi scenari di mercato. E la strada è quella della formazione professionale, che Intesa Sanpaolo declina da oggi nei termini di una Academy per le aziende del Sud, con l'attivazione di un Executive Master in Business Administration per imprenditori e manager. Un'iniziativa in controtendenza in un Paese che, secondo l'Ocse, risulta drammaticamente penalizzato sul fronte dell'aggiornamento delle competenze dei lavoratori. La partecipazione alla formazione nel nostro Paese equivale alla metà della media Ocse e le imprese vi dedicano solo lo 0,3% del monte salari, contro l'1% della Francia o il 2,5 % del Regno Unito.

LEGGI ANCHE Giovani e Sud, fondi europei per evitare la fuga dei cervelli

IL PROGETTO
Nel segno del digital learning partirà dunque oggi l'Executive Master in Business Administration (EMBA) organizzato da Intesa Sanpaolo Formazione e Intesa Sanpaolo Innovation Center, dedicato allo sviluppo di competenze manageriali nelle PMI. «L'EMBA - spiega Elisa Zambito Marsala, Amministratore Delegato di Intesa Sanpaolo Formazione - è stato progettato per essere completamente digitale. Questa modalità ci consente di coinvolgere la migliore Faculty, invitando docenti provenienti da tutta Italia. Per Intesa Sanpaolo le persone sono l'asset principale e così è per il tessuto delle imprese italiane. Per questo la formazione è una delle leve con cui sostenerne la crescita in uno scenario completamente trasformato dalla complessa situazione attuale. Intesa Sanpaolo si pone nei confronti delle imprese italiane non solo come partner bancario, ma anche come partner strategico, affiancandole quindi, attraverso Intesa Sanpaolo Formazione, anche in percorsi formativi di accrescimento delle loro competenze, in uno scenario di mercato completamente trasformato. Nello specifico - continua l'Ad - abbiamo previsto contenuti di gestione aziendale affiancati a moduli su ambiti di innovazione (Circula Economy, Open Innovation, Digital Transformation, Digital Learning), con il supporto di Intesa Sanpaolo Innovation Center. Il corso è stato progettato sulle specifiche esigenze delle imprese del Mezzogiorno, come vengono raccolte dalla Banca nella sua quotidiana attività di sostegno alle PMI svolta dalla Direzione Regionale Sud. Vogliamo supportare le imprese campane e aiutarle a comprendere in che modo possono rendere sostenibile il loro business». La risposta degli imprenditori e dei manager è stata superiore alle attese, con un numero di richieste «che ci hanno portato a raddoppiare le aule», sottolinea Zambito, che aggiunge: «La Campania ha risposto con grandissima responsabilità nell'intuire che la formazione diventa fondamentale per abilitare la sostenibilità del loro business. Dalla richiesta di formazione il messaggio che si rileva è che i manager attribuiscono valore e importanza all'accrescimento delle proprie competenze, che diventano fattore abilitante per il cambiamento. La Campania e il Mezzogiorno in generale sono territori fertili per lo sviluppo di iniziative di innovazione».

LE FASI
L'EMBA propone 14 moduli formativi in due fasi. La prima comprende i contenuti di General Management tra cui analisi della concorrenza, marketing, sales, corporate finance, budgeting e controllo di gestione, negoziazione. La seconda fase prevede un'articolazione in quattro moduli dedicati al Change e Innovation Management, temi a carattere specialistico e avanzato come open innovation, trasformazione digitale. Sono previste, inoltre, attività in presenza, presso sedi istituzionali o di Intesa Sanpaolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA