Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Aereoporto di Capodichino, Dhl si rafforza al Sud: «Primo scalo per tonnellate di cargo trasportate»

Mercoledì 18 Maggio 2022
Aereoporto di Capodichino, Dhl si rafforza al Sud: «Primo scalo per tonnellate di cargo trasportate»

Dhl Express Italy ha presentato il nuovo investimento sul gateway dell'aeroporto di Napoli Capodichino, che serve i territori della Campania e della Puglia: oltre 11 milioni di euro in tecnologia avanzata e nuovi impianti che consentiranno di accrescere il numero di colli lavorati da 1.500 a 4.000 ogni ora. Spicca in particolare l'adozione di un nuovo «sorter» ad alta automazione, nastro «intelligente» che smista i colli in entrata e in uscita.

All'evento di presentazione, svoltosi questa mattina in modalità mista digitale e in presenza, sono intervenuti il ceo Europe di Dhl Express Alberto Nobis, l'amministratore delegato Dhl Express Italy Nazzarena Franco, il ceo di Gesac (società che gestisce l'aeroporto di Napoli) Roberto Barbieri, l'assessore alle attività produttive della Regione Campania Antonio Marchiello, oltre a imprenditori e docenti universitari. È stato inoltre presentato un progetto di iniziativa sociale in favore della Asd Molinari Ponticelli, illustrato alla presenza di Gennaro Nappo, presidente dell'associazione sportiva, il campione Andrea Zorzi e Guido Pasciari della Fipav Campania.

«Napoli è uno degli snodi fondamentali della nostra strategia di crescita in Italia - ha dichiarato Nazzarena Franco - conl'investimento annunciato oggi salgono a più di 20 i milioni capitalizzati su Napoli negli ultimi anni, a riprova della centralità che rivestono Napoli e il suo aeroporto. Vogliamo contribuire alla crescita delle imprese del territorio e alla loro internazionalizzazione, mettendo a disposizione la nostra rete, la più estesa al mondo, che collega 220 Paesi con più di 2.200 voli ogni giorno. Dal dicembre 2020 Dhl è impegnata nella consegna dei vaccini anti-Covid su 9 scali italiani compreso quello di Napoli, dal quale abbiamo consegnato oltre 1.500 spedizioni nelle strutture sanitarie di Campania e Puglia». 

Alberto Nobis ha aggiunto: «L' investimento su Napoli Capodichino è coerente con l'obiettivo strategico di crescere a livello europeo, rafforzando la nostra leadership globale: 7 hub aeroportuali principali serviti da una flotta di 116 aerei che, grazie a quasi 1.000 voli al giorno, hanno garantito oltre 271 milioni di spedizioni nel solo 2021».

L'ad di Gesac Barbieri ha parlato di »un duplice obiettivo: sostenere Dhl e i partner specializzati in logistica con un'infrastruttura tecnologicamente avanzata ed efficiente e, al tempo stesso, supportare le imprese che producono ed esportano in tutto il mondo le nostre eccellenze: dall'enogastronomia all'artigianato ed hi-tech. Fondamentale è stato il contributo di Dhl durante la fase pandemica più critica, garantendo l'approvvigionamento dei vaccini e lo è ora nella fase della ripresa, sostenendo la crescita costante del trasporto merci».

Video

Arriva infine anche a Napoli “Linea gialla”, il progetto di responsabilità sociale di Dhl Express Italy: in collaborazione con laFederazione Italiana Pallavolo sarà promosso un progetto a sostegno dell'Asd Molinari Ponticelli e del volley campano. Due gli obiettivi dell'iniziativa: riqualificare la pavimentazione della Palestra C del Palavesuvio, sede della pallavolo napoletana, e regalare un minimo di 20 borse di sport, attraverso il pagamento della quota d'iscrizione alla stagione sportiva di pallavolo 2022-2023 a chi non si può permettere di sostenere questo costo. L'aeroporto internazionale di Napoli Capodichino è il primo scalo al sud e il nono in Italia per tonnellate cargo trasportate. Rispetto al 2019, periodo pre-Covid, lo scalo napoletano è cresciuto del 4%, in controtendenza con quanto fatto dall'insieme degli aeroporti italiani che hanno subito una contrazione dello 0,4%.  I dati sono stati resi noti nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo investimento di Dhl Express Italy sul gateway dell'aeroporto di Capodichino. I dati relativi all'export di Napoli sono migliori rispetto a quelle del totale del sud Italia; ciò è dovuto all'andamento positivo della Campania (+9,4% rispetto al 2019).

L'export dell'area servita da Capodichino rappresenta il 74% del totale del sud Italia. L'esportazione da Campania e Puglia è indirizzata essenzialmente verso i paesi dell'Unione Europea, con il 45% del totale, e verso i paesi asiatici (il 21% del totale). Il food è il principale settore, con una quota importante sul totale dell'export del 10%. Gli altri settori significativi sono Automotive, Life Science & Healthcare e moda.

Ultimo aggiornamento: 19:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA