Amazon, robot italiani imballeranno pacchi al posto degli umani

(Teleborsa) - Svolta epocale per il colosso di Seattle. Come anticipato dalla Reuters e annunciato con un tweet dal vicepresidente per le operazioni di Amazon, Dave Clark, Amazon, in alcuni magazzini, ha iniziato a introdurre nuovi sistemi robotici in grado di inscatolare i prodotti ordinati dai clienti.

I robot, prodotti dall'italiana Cmc di Città di Castello, azienda umbra guidata da Francesco Ponti, Ceo dal 2011, sono in grado scansionare le merci che arrivano su un nastro trasportatore e impacchettarle nel giro di pochi secondi. Gli imballaggi da spedire vengono, così, preparati dai robot in maniera cinque volte più veloce rispetto a un dipendente, al ritmo di 600-700 mila in un'ora, limitando, allo stesso tempo, lo spreco di cartone.

Amazon avrebbe preso in considerazione l'idea di installare due di queste macchine in decine di altri stabilimenti. In ogni magazzino lavorano in genere oltre 2mila persone, e i robot andrebbero a sostituire il lavoro di 24 dipendenti. Dunque, facendo i calcoli, se fosse adottata nei 55 magazzini di Amazon in Usa, questa tecnologia andrebbe a sostituire il lavoro di circa 1.300 persone.

Il sistema di packaging automatico prodotto da Cmc si chiama "CartonWrap" e, secondo la Reuters, ogni robot ha un costo di 1 milione di dollari più le spese operative. Un investimento che, con i tagli al personale, Amazon potrebbe recuperare nel giro di due anni. Per questo motivo Amazon ha avviato un programma di esodo incentivato per i dipendenti della logistica offrendo 10.000 dollari ai dipendenti che decidono di andare via.

"Stiamo testando tecnologie che fanno pacchi più piccoli con meno spreco di cartone con l'obiettivo di incrementare la sicurezza, accelerare i tempi di consegna e migliorare l'efficienza di tutta la nostra rete. Abbiamo intenzione di reinvestire quanto risparmiato in nuovi servizi per i clienti, così che possano continuare ad essere creati posti di lavoro", ha spiegato il vicepresidente di Amazon, tentando di fugare i timori sui tagli e annunciando nuovi posti di lavoro "umani" che affiancheranno le nuove mansioni affidate ai robot.







.
Martedì 14 Maggio 2019, 09:45 - Ultimo aggiornamento: 14-05-2019 18:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP