Padoan: aumentare l'Iva potrebbe essere il male minore

Pier Carlo Padoan, ex ministro delle Finanze e deputato Pd
«Il Def non mi piace, è bruttissimo, dimostra che il governo prende atto che la situazione è molto grave ma non ci dice come risolverla, fa solo finta di dircelo». Così a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Pier Carlo Padoan, ex ministro delle Finanze e deputato Pd.

Con lei alla guida dell'Economia cosa sarebbe successo?, è stato chiesto all'ex ministro. «Non saremmo arrivati a questo punto. C'è sicuramente una componente internazionale che influenza questa situazione ma l'esecutivo ci ha messo del suo, già a metà del 2018 ha iniziato a fare annunci che hanno distrutto la fiducia della famiglia e delle imprese».

C'è la flat tax in questo Def? «Ci sono accenni molto vaghi, e quando si parla di flat tax o si è precisi sui numeri o è meglio stare zitti». Ha mai proposta a Renzi una Flat Tax? «No, abbiamo spesso discusso di una riforma complessiva delle aliquote e ne abbiamo abbassate molte, infatti la pressione fiscale nella scorsa legislatura è diminuita di due punti: non era mai successo».

Se lei fosse al posto di Tria, aumenterebbe l'Iva? «In questa situazione aumentare l'Iva per un ammontare significativo - ha detto Padoan - potrebbe essere il male minore, permetterebbe di togliere un macigno dalla finanza pubblica ed aumentare un po' l'inflazione, che è molto bassa. Se non si vuole aumentare bisogna trovare un ammontare equivalente di ulteriori tagli di spesa o di aumento di tasse».

 
Giovedì 11 Aprile 2019, 20:43 - Ultimo aggiornamento: 11-04-2019 20:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP