Bonus tv 2021, come funziona: cos'è, a chi è rivolto e come fare domanda

Giovedì 15 Aprile 2021 di Roberta Amoruso
Bonus tv 2021, come funziona: cos'è, a chi è rivolto e come fare domanda

C’è ancora tempo per accedere al bonus tv, una via pensata dal governo con la legge di bilancio 2018 per favorire il passaggio dei cittadini a televisori e decoder di nuova generazione. Un passaggio di fatto indispensabile visto che da settembre 2021 a giugno 2022, in più fasi, le emittenti passeranno a nuovi standard tv. E saranno in molti a dover cambiare tv o comprare un decoder compatibile con il nuovo standard Dvb-t2 che scatt, appunto da giugno 2022. Di qui l’aiuto alle famiglier con Isee fino a 20mila. Nato nel 2018, il bonus tv si può ancora agganciare. Un emendamento alla Legge di bilancio 2021 approvato a dicembre prevede dalla Commissione bilancio, prevede infatti lo stanziamento di 100 milioni di euro in più per lo strumento, in modo da permettere l’estensione della validità. Il mese scorso poi, il ministro dello Sviluppo Giancarlo Giorgetti in un’audizione alla Commissione Trasporti della Camera ha aperto alla possibilità di riflettere sull’opportunità di rafforzare l’incentivo del bonus TV. Sul tavolo c’è il rischio del blackout di milioni di televisori a partire da settembre.

Bonus baby sitter per figli in Dad o quarantena: fino a 100 euro alla settimana, ecco come funziona

COS’È

Il bonus tv, con valore fino a 50 euro, è un’agevolazione per l’acquisto di TV e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC) che diventeranno operativi a partire dal 2022, nonché per l’acquisto di decoder per la ricezione satellitare. Ma attenzione, l’incentivo è disponibile fino a 31 dicembre 2022 o, comunque, all’esaurimento delle risorse stanziate.

A CHI SI RIVOLGE

Il bonus tv è riservato alle famiglie con ISEE fino a 20 mila euro. E al momento, lo stanziamento complessivo previsto è di circa 150 milioni di euro.

COME FUNZIONA

Il bonus viene erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenere lo sconto, i cittadini devono presentare al venditore una richiesta per acquistare una TV o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine devono dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia ISEE che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.

COME FARE DOMANDA

I dati raccolti saranno trattati in conformità alla normativa sulla privacy (Regolamento Ue 2016/679 e D.Lgs. 196/2003 e s.m.) Per verificare che una TV o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus, spiega il Mise, è a disposizione dei cittadini una lista di prodotti “idonei”all’indirizzo https://bonustv-decoder.mise.gov.it/prodotti_idonei. Per scaricarei il modulo basta cliccare su https://www.mise.gov.it/images/stories/images/Richiesta_Bonus_TV.pdf

© RIPRODUZIONE RISERVATA