Casa, ecco tutte le novità in arrivo nel 2020

Martedì 24 Dicembre 2019
(Teleborsa) - Tantissime agevolazioni per la casa anche nel 2020. La manovra, che è formalmente divenuta legge con l'OK definitivo della Camera, ed il Dl Fiscale contengono una serie misure ed agevolazioni per la casa e gli affitti.

ARRIVA LA TASSA UNICA SULLA PROPRIETA' - La principale novità è forse l'unificazione di IMU e TASI, con pagamento di un'aliquota base fissata all'8,6 per mille, dunque senza alcun alleggerimento rispetto al passato, fatta salva la libertà dei Comuni di decidere un azzeramento. Assieme all'accorpamento della tassa sulla proprietà vengono concessi agli Enti locali maggiori poteri di accertamento e, nello stesso tempo, la possibilità del ravvedimento operoso per chi paga in ritardo le cartelle.

LA TARI SOCIALE RIDOTTA - Arriva anche un bonus sociale per la Tassa sui rifiuti riconosciuto alle famiglie con ISEE basso, introdotto da Dl Fiscale. In pratica, viene esteso alla TARI il meccanismo già previsto per le bollette di luce e gas, riconoscendo ai contribuenti con modello ISEE sotto una data soglia, uno sconto sull'importo dovuto. I criteri per l'accesso saranno individuati dall'Arera.

LA MINI CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI - Confermata per sempre la riduzione dell'aliquota della cedolare secca dal 15% al 10% a regime sulle locazioni abitative a canone concordato, nei comuni ad alta densità abitativa.

LE MISURE SALVA-CASA - Arrivano anche le misure per chi rischia di perdere la casa: la possibilità di stipulare un nuovo mutuo per chi si è visto pignorare l'abitazione durante la crisi ed il fondo salva-casa che consente a chi non riesce ancora a pagare il mutuo di poterci abitare, pagando l'affitto ad una società veicolo che provvederà poi ad un piano di cartolarizzazione per il rientro in possesso dell'immobile.

BONUS CASA CONFERMATI CON L'AGGIUNTA DELLE "FACCIATE"
- Confermati anche per il 2020 tutti i bonus casa: i due scaglioni del 50% e 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, il sismabonus ed il cappotto termico, le detrazioni del 50% per le ristrutturazioni edilizie con tetto di 96.000 per immobile, il bonus del 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici efficienti. Nasce poi il 'bonus facciate' con una detrazione del 90% per le spese sostenute nel 2020 per gli interventi, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici. Con il Milleproroghe potrebbe poi arrivare anche il bonus giardini, ma il decreto è stato approvato "salvo intese".

© RIPRODUZIONE RISERVATA