Cashless Italia, piano del governo a Natale: date e rimborsi (sino a 150 euro), tutto quello che c'è da sapere

Venerdì 4 Dicembre 2020 di Francesco Bisozzi
Cashless Italia, piano del governo a Natale: date e rimborsi (sino a 150 euro), tutto quello che c'è da sapere

Pronti, partenza, via: ecco il piano cashless per far fuori il contante. L'extra cashback di Natale fa gola agli italiani, in palio fino a 150 euro di rimborsi, ma verranno conteggiati solo gli acquisti effettuati dall'8 dicembre in poi, ovvero da lunedì prossimo, giorno in cui prende il largo la fase sperimentale. Bisognerà effettuare almeno dieci acquisti in modalità elettronica (valgono solo quelli nei negozi fisici) e si avrà diritto a un rimborso del 10 per cento della somma spesa complessivamente a dicembre, con dieci o più acquisti, fino a un massimale di 1500 euro. Dunque chi spenderà questa cifra o di più avrà indietro 150 euro, mentre chi effettuerà acquisti elettronici questo mese per mille euro otterrà un cashback di 100 euro e così via.

Covid, Conte: «Da subito Italia cashless per gli acquisti con carte, ma non online»

Cashback, le regole

Per partecipare bisogna scaricare l'app Io della Pubblica amministrazione, già presente su oltre 4 milioni di dispositivi mobili, iscriversi tramite Spid o carta d'identità elettronica, indicare gli estremi delle carte in proprio possesso e il numero di conto corrente sul quale si vuole ricevere il rimborso. Sulla app sarà possibile controllare anche il valore dei pagamenti fatti nel corso del mese: vengono conteggiate pure le mini-operazioni, quindi basterà anche solo pagare un caffè al bar in modalità elettronica per avanzare nella corsa al cashback. L'iniziativa ha un duplice obiettivo, abbattere il nero e stimolare i consumi nell'attuale contesto di emergenza. Valgono pure i pagamenti effettuati a idraulici, meccanici, architetti e agli altri artigiani e professionisti, mentre come detto non valgono le spese sulle piattaforme online come Amazon dove il contante è già bandito.

Video

 

Lotteria scontrini, si può richiedere il codice: come funziona?

Per quanto riguarda l'extra cashback di Natale, non verranno conteggiati gli acquisti con Apple Pay e Google Pay: entrambi gli strumenti verranno però inclusi nell'iniziativa a partire dal 2021.  L'anno prossimo il piano cashback in rampa di lancio prevede poi un rimborso di 300 euro annui per i fan della moneta elettronica e un super cashback di tremila euro ai primi centomila che effettueranno il maggior numero di pagamenti con strumenti elettronici. Si procede per semestri: il primo rimborso (quello per il cashback di Natale) arriverà tra gennaio e febbraio, i seguenti a luglio dell'anno prossimo e a gennaio del 2022. La prossima estate perciò sarà possibile intascare fino a 150 euro e altri 1500 euro se si figura tra i 100 mila super fortunati che avranno diritto al super cashback. In totale i rimborsi potranno arrivare a valere dunque fino a 3450 euro il primo anno, tenuto conto del cashback aggiuntivo di Natale. Per l'operazione anti-evasione il governo spenderà 3 miliardi nel 2021 e altrettanti nel 2022.

Nuovo dpcm: le regole per la Vigilia, Natale e Capodanno

 

 

 

 

Bonus per chi paga con carta: dopo il taglio mancato dell'Iva Conte ci riprova con il cashless

Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 11:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA