CORONAVIRUS

Agenzia delle entrate, senza una proroga 8,5 milioni di atti in arrivo. Lo Stato deve avere dai contribuenti 955 miliardi

Giovedì 23 Aprile 2020 di Jacopo Orsini
Agenzia delle entrate, senza una proroga 8,5 milioni di atti in arrivo. Lo Stato deve avere dai contribuenti 955 miliardi

C'è il rischio che il fisco a partire da giugno debba procedere a emettere otto milioni e mezzo di atti nei confronti dei contribuenti. È l'allarme lanciato dal direttore dell'Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, in videoconferenza davanti alle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera. Il decreto Cura Italia varato per fronteggiare l'emergenza coronavirus ha previsto infatti la sospensione fino al 31 maggio 2020 dei...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 13:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA