Coronavirus, Europa nella morsa del virus: in Francia 41mila casi

Venerdì 23 Ottobre 2020

(Teleborsa) - Più di 41mila casi in un solo giorno in Francia, Granada diventa la prima città spagnola a prevedere il coprifuoco notturno dalle 23 alle 6, in Grecia stessa misura anche per Atene e Salonicco mentre la Germania chiede ai suoi cittadini rimanere a casa e inserisce 11 regioni italiane fra le zone a rischio Covid. È un'Europa travolta dai contagi di Covid-19 quella che cerca in tutti i modi di evitare un nuovo lockdown generale.

Secondo Santé Publique France, i nuovi casi nel Paese sono 41.622 e il tasso di positività ha toccato anch'esso il record del 14,3%. Sono 165 le vittime nelle ultime 24 ore con il totale dei decessi da inizio pandemia e di 34.210. La Francia ha superato il milione di casi ed è ora il quinto Paese al mondo per numero di contagi e il primo in Europa. Nuova estensione del coprifuoco dalle 21 alle 6 del mattino: da venerdì altri 38 dipartimenti e la Polinesia saranno interessati dalla misura restrittiva.

Peggiora anche la situazione in Spagna: anche qui è stata superata la quota del milione di casi. Il ministro della Salute, Salvador Illa, ha annunciato nuove misure per la Comunità di Madrid a partire da sabato.

"La situazione è molto seria", così ha definito la fase attuale in Germania il presidente del Robert Koch Institute, Lothar Wieler: nelle ultime 24 ore 11.287 nuovi contagi a livello federale in 24 ore. Dopo l'appello di due giorni fa della cancelliera Angela Merkel a rimanere in casa, Wieler ha ribadito che l'unica possibilità di rallentare la diffusione del virus è di "rispettare le regole in modo coerente" perché "la maggior parte dei contagi si rileva in contesti privati". Ci sono anche Lombardia, Lazio e Toscana nella lista di 11 regioni italiane indicate da Berlino come zone a rischio Covid: chi arriverà in Germania da queste aree dovrà sottoporsi al tampone o fare una quarantena di due settimane.

Fuori controllo il contagio in Belgio, diventato il secondo paese al mondo per numero di decessi (10.539) in relazione alla popolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA