Patente e carta d'identità scadute, ecco cosa fare. Arriva la proroga del governo

Giovedì 29 Aprile 2021
Patente e carta d'identità scadute, arriva la proroga del governo

La carta d'identità e la patente scadute sono valide fino al 30 settembre. La proroga dei termini di validità dei documenti di riconoscimento e d'identita è contenuta nella bozza del decreto legge Proroghe che prevede che il termine attualmente fissato al 30 aprile, già frutto di una norma che prorogava la validità di tutti i documenti, sia posticipato di altri 5 mesi al 30 settembre.

Questa è una delle proroghe che sta studiando il governo. Non solo, ci sono anche altre scadenze e cambio di regole per lo smart working nella P.a, più tempo al governo per esercitare il golden power in alcuni settori.

Sono alcune delle norme contenute appunto nella bozza del decreto Proroghe sul tavolo del Consiglio dei ministri: nel testo in entrata, di 11 articoli (6 nelle prime versioni), non compare l'intervento sulle concessioni per le spiagge. Tra le misure anche la proroga fino alla fine del 2021 per sostenere l'esame per la patente.

Fisco, il governo valuta un decreto proroghe per le cartelle fiscali 

Bollo auto 2021, agevolazioni finite e ok a Cashback: tutto quello che c’è da sapere su versamenti

Proroga scadenze revisioni e patenti di 10 mesi. Entro il 6 marzo dovrà essere recepito il Regolamento Ue 2021/267

Niente obbligo di far lavorare in smart working un dipendente pubblico su due, né durante l'emergenza né con l'adozione dei Pola, i piani organizzativi per il lavoro agile: secondo la bozza in entrata in Cdm del decreto proroghe, infatti, lo smart working si potrà proseguire in deroga fino alla definizione delle nuove regole con il contratto nazionale e comunque non oltre la fine dell'anno, ma non ci sarà il vincolo del 50%. Salta anche il limite del 60% indicato nei Pola, mentre scende dal 30% al 15% la soglia minima in caso di mancata adozione dei Piani organizzativi. 

Ultimo aggiornamento: 30 Aprile, 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA