Fraccaro: «Superbonus cruciale per economia e ambiente»

Lunedì 12 Ottobre 2020
Riccardo Fraccaro, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri

«Il Superbonus può rilanciare l’Italia. Si tratta di una misura strategica per il Paese non soltanto da un punto di vista economico, ma anche ambientale. Credo che rappresenti una novità assoluta nel panorama italiano, ma funzionerà pienamente soltanto se tutti gli attori in campo - istituzioni, professionisti, banche e imprese - si siederanno allo stesso tavolo, collaborando anche a livello locale. Questa misura consente sostanzialmente di rifare a costo zero i palazzi e le abitazioni degli italiani e potrebbe dare una spinta decisiva agli investimenti e all’occupazione, con un notevole aumento del Pil. Dal punto di vista ambientale, sfruttare il Superbonus vuol dire ridurre del 40 per cento le emissioni nocive nelle città». Lo ha detto Riccardo Fraccaro, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, nel corso del webinar “Superbonus 110%: detrazioni per interventi di efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici”, organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti  e degli esperti contabili di Napoli Nord, presieduto da Antonio Tuccillo, in collaborazione con l’Ungdcec di Napoli Nord, guidata da Enrico Villano.

«I professionisti hanno evidenziato le criticità sul superbonus - ha sottolineato Francesco Corbello, dottore commercialista dell'Odcec Napoli Nord e partner strategico degli Emirati Arabi Uniti - sarebbe molto importante avviare un dialogo con il legislatore per indicare concretamente le soluzioni idonee per migliorare il provvedimento.La misura suscita attenzione da parte dei proprietari di unità immobiliari e i commercialisti - che sono gli interlocutori naturali, nel sistema economico - sapranno lavorare nel migliore dei modi alla promozione e sottoscrizione dell'agevolazione. Si rende necessaria una interlocuzione efficace che possa tradurre i suggerimenti in atti da esaminare in sede governativa con l'obiettivo di contribuire a riavviare l’economia del Paese».

Al convegno hanno partecipato Giuseppe Buompane (commissione Bilancio Camera dei Deputati), Matteo De Lise (presidente nazionale dei giovani commercialisti); Antonio Pagliuca (numero uno dell'Ance Giovani Imprenditori Edili Caserta); Francesco Avella (dottore commercialista, Revisore Legale, Esperto de Il Sole 24 Ore); Ettore Perrotti (presidente dell'Odcec L’Aquila e Sulmona); Giancarlo Falco (direttore del Centro Studi Ugdcec di Napoli Nord; Carlo Maria Palmieri (presidente Camera Civile di Aversa); 

Ultimo aggiornamento: 11:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA