Governo lavora a manovra: da Quota 102 al taglio dell'Irpef: ecco le novità

Martedì 19 Ottobre 2021
Governo lavora a manovra: da Quota 102 al taglio dell'Irpef: ecco le novità

(Teleborsa) - Il Documento Programmatico di Bilancio, che costituisce la spina dorsale della Manovra, sarà all'esame della cabina di regia presieduta dal premier Mario Draghi, questa mattina martedì 19 ottobre 2021, per poi approdare in Consiglio dei Ministri nel pomeriggio per l'approvazione. Secondo le tempistiche previste, il Dpb deve essere notificato infatti a Bruxelles entro il 15 ottobre, mentre per presentare la Manovra vera e propria alle Camere c'è tempo sino al 20 ottobre. l'articolato completo per l'avvio della sessione di bilancio.

La Legge di bilancio dovrebbe attestarsi attorno ai 24-.25 miliardi di euro e comprendere il restyling del Reddito di Cittadinanza, la disciplina pensionistica che supera Quota 100, le coperture per la riforma degli ammortizzatori e per il taglio del cuneo.

Il RdC, misura bandiera di Cinquestelle, si avvia verso una revisione, non un'abolizione come vorrebbe la Lega. Su questo punto il Premier Mario Draghi è stato chiaro e la review dovrebbe riguardare soprattutto il sistema di controlli, per evitare gli abusi, e la funzione di avviamento al lavoro, che sin qui è stata un fallimento. Possibile quindi un rafforzamento dei paletti per l'accesso, una riduzione della platea di beneficiari, un riequilibrio nel senso dell'equità ed un rafforzamento delle politiche attive per il lavoro.

Sul capitolo pensioni si fa largo l'ipotesi Quota 102, che dovrebbe rottamare Quota 100 della Lega, che si è rivelata un flop nei tre anni di sperimentazione. Il nuovo sistema andrebbe a sostituire la misura dell'anticipo pensionistico per una fase transitoria di due anni e costituisce un correttivo di Quota 100su cui non c'è il consenso dei partiti, né della lega che chiede più flessibilità né del centrosinistra che auspica un sistema più selettivo che avvantaggi chi svolge lavori usuranti e le donne.

L'altro grande capitolo è il taglio delle tasse, che dovrebbe concretizzarsi per ora in un taglio dell'Irpef, non dell'Irap, che assorbirebbe risorse fra 6 e 10 miliardi. Sul fronte fiscale possibile l'approdo della cosiddetta "tampon tax" ovvero un regime agevolato dell'IVA al 4% sugli assorbenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA