Incentivi auto 2024, come funzionano: ecco come ottenere fino a 14mila euro e quando. Domande e risposte

Al via dal 3 giugno un miliardo di aiuti lo sconto massimo arriva a 13.750 euro solo per chi ha un Isee entro i 30mila euro

Incentivi auto 2024 fino a 14mila euro: ecco come ottenere i bonus e quando. Domande e risposte
Incentivi auto 2024 fino a 14mila euro: ecco come ottenere i bonus e quando. Domande e risposte
di Michele Di Branco
Lunedì 27 Maggio 2024, 22:38 - Ultimo agg. 29 Maggio, 14:35
2 Minuti di Lettura

Un miliardo sul piatto per rinnovare il parco auto nazionale (che ha una anzianità media di 12 anni) e ridurre l'inquinamento. È operativo da sabato il nuovo pacchetto di ecobonus, mentre sarà in funzione dal prossimo 3 giugno la piattaforma del Mimit per i concessionari per prenotare gli incentivi statali per l'acquisto di veicoli a basse emissioni inquinanti. Ecco una guida sui nuovi aiuti. 

È PREVISTO UN TETTO  AI PREZZI DELLE AUTOVETTURE?

Sì, il prezzo di listino, compresi gli optional (Iva esclusa), non deve essere: superiore ai 35 mila euro per le autovetture delle fasce 0-20 gr/km (elettriche) e 61-135 gr/km (termiche) e ai 45 mila euro per la fascia 21-60 g/km (ibride plug-in). 

QUALE È IL LIMITE  DEL SOSTEGNO STATALE?

Il contributo massimo per l'acquisto di un veicolo elettrico nuovo, a fronte della rottamazione di un veicolo vecchio e inquinante (fino a Euro 2), è di 13.750 euro per chi è in possesso di un Isee sotto i 30 mila euro.

Si sommeranno le iniziative delle singole case automobilistiche. Per i modelli prodotti in Italia,in particolare, sono previsti scontri extra legati ai finanziamenti.

 

CHE COSA SI PROPONE  IL PROVVEDIMENTO?

L'obiettivo è, principalmente, incentivare la rottamazione delle auto più inquinanti (classi Euro 0, 1, 2 e 3) che oggi rappresentano il 25% dell'attuale parco circolante. Ma il governo ha chiarito che intende anche sostenere la produzione nazionale. 

QUALI SONO I MODELLI E LE MOTORIZZAZIONI  PIÙ PREMIATE?

Il meccanismo dei nuovi incentivi è particolarmente generoso per chi rottama vetture più inquinanti (Euro 0,1 e 2) e sostiene gli automobilisti con redditi più bassi. Infatti si prevede per la fascia 0-20 gr/km un bonus di 6 mila euro senza rottamazione, che salgono a 11 mila con rottamazione di auto Euro 0, 1 e 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA