Inflazione, l'Istat: «Nuovo balzo, ad agosto +8,5% record negativo dal 1985». Il grido di dolore delle imprese: in 120mila a rischio

Inflazione, l'Istat: «Nuovo balzo, ad agosto +8,5% record negativo dal 1985»
Inflazione, l'Istat: «Nuovo balzo, ad agosto +8,5% record negativo dal 1985»
Mercoledì 31 Agosto 2022, 11:31 - Ultimo agg. 16:38
4 Minuti di Lettura

Inflazione, nuovo rialzo. Accelerano i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona (da +9,1% a +9,7%), mentre rallentano quelli dei prodotti ad alta frequenza d'acquisto (da +8,7% a +7,8%). Lo rileva l'Istat nelle stime sottolineando che la crescita dei prezzi del cosiddetto 'carrello della spesà al +9,7% segna un aumento che non si osservava da giugno 1984.

Coro bollette, il “Caffè Roma” di Ancona chiude dopo 22 anni: «Costi triplicati, è peggio del Covid»

Energia, le aziende del Nord: «Costi extra per 40 miliardi». Gazprom: stop di Nord Stream da domani a sabato

L'aumento congiunturale dell'indice generale è dovuto prevalentemente ai prezzi dei Beni energetici non regolamentati (+3%), dei Servizi relativi ai trasporti (+2,4%, anche a causa di fattori stagionali), degli Alimentari lavorati (+1,2%), dei Beni durevoli (+0,8%) e dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,7%, anche a causa di fattori stagionali). L' inflazione acquisita per il 2022 è pari a +7% per l'indice generale e a +3,5% per la componente di fondo. Secondo le stime preliminari, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) aumenta dello 0,8% su base mensile e del 9,0% su base annua (da +8,4% nel mese precedente).

LE IMPRESE - Con l'inflazione che viaggia intorno all'8% mettono a rischio, da oggi ai primi sei mesi del 2023, circa 120mila imprese del terziario di mercato e 370mila posti di lavoro. Lo indica una stima dell'ufficio studi di Confcommercio presentata oggi a Roma in una conferenza stampa congiunta con Coop, Conad e Federdistribuzione sui rincari energetici. Tra i settori più esposti, il commercio al dettaglio, in particolare la distribuzione tradizionale e moderna del settore alimentare, la ristorazione, la filiera turistica, i trasporti che, a seconda dei casi, registrano rincari delle bollette fino a tre volte nell'ultimo anno e fino a cinque volte rispetto al 2019, prima della pandemia. Complessivamente, la spesa in energia per i comparti del terziario nel 2022 ammonterà a 33 miliardi di euro, il triplo rispetto al 2021 e più del doppio rispetto al 2019.

LUCE - Accelerano ad agosto i prezzi degli energetici ed in particolare di quelli non regolamentati sulla spinta dei prezzi dell'energia elettrica a mercato libero (che passano da +109,2% di luglio a +135,9%, su base annua; +20,5% sul mese) e a quelli del gas di città e gas naturale mercato libero (+22,8% su base mensile, +62,5% su base annua), spiega poi l'Istat. Questa dinamica è solo in parte compensata dal rallentamento dei prezzi del gasolio per mezzi di trasporto (da +30,9% a +18,2%, -9,2% il dato mensile), della benzina (da +22,3% a +8,8%; -10,4% da luglio) e del Gasolio per riscaldamento (da +52,5% a +43,6%; -6,0% sul mese). 

FEDERDISTRIBUZIONE - «Ci aspettiamo a ore di essere convocati dal governo per capire il margine di intervento, una volta che si avranno in mano i dati di agosto». Lo ha detto Alberto Frausin, presidente di Federdistribuzione nel corso della conferenza stampa con Confcommercio, Fida, Conad e Coop. «I fondi per le cose che chiediamo oggi provengono sostanzialmente da due fonti. Innanzitutto gli extra profitti, che ci sono e sono dei biglietti di una lotteria vinta senza merito. La seconda fonte è l'extragettito dell'imponibile Iva, che aumenterà ancora», ha spiegato Donatella Prampolini, presidente di Fida-Confcommercio, a proposito delle possibili fonti di finanziamento delle proposte lanciate oggi. «Non pensiamo che si possa fare ulteriore debito. In ogni caso bisogna spegnere il fuoco più forte, e in questo momento il fuoco più forte è questo, e non dobbiamo lasciarci ingannare dai dati sui fatturati», ha precisato Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad.

© RIPRODUZIONE RISERVATA