Infrastrutture, "modello Genova" traina la ripartenza del Paese

Lunedì 3 Agosto 2020

(Teleborsa) - "Il modello Genova è declinabile e va declinato nella realizzazione di tutte le opere di cui il nostro Paese ha bisogno". Lo ha detto l'Amministratore delegato di Webuild (ex Salini Impregilo) per la ricostruzione del viadotto sul Polcevera e Amministratore Delegato PerGenova Nicola Meistro stamani a Genova.

"Penso che il modello Genova alla fine si traduca come uno spirito collaborativo, con il quale tutti i principali attori coinvolti hanno operato, lo spirito collaborativo si ottiene con dei contratti privati che consentano a chi costruisce di operare in condizioni di mercato - commenta -. Come troppo spesso accaduto nella realizzazione di infrastrutture in Italia si deve abbandonare il modello del contendere dove ci sono talmente tante questioni da discutere che portano a rallentamenti o interruzioni nella costruzione, questo è l'anti modello Genova. Servono contratti giusti, condizione giuste, competenze giuste per andare tutti nella stessa direzione".

Conto alla rovescia, dunque, per l'inaugurazione del nuovo Ponte, in programma oggi alle 18.30. "Aver fatto questo, essere stato qui, è motivo di orgoglio per me e per i miei familiari", confessa Paolo, tradendo un po' di emozione. A poche ore dall'inaugurazione del Genova San Giorgio, il nuovo ponte di Genova, rivolgo un ringraziamento particolare ai 1200 operai che, come Paolo, per quasi due anni hanno lavorato senza sosta per realizzare quest'opera simbolo della rinascita di una città e dell'intero Paese". Lo scrive sulla propria pagina Facebook, la Ministra per il Lavoro, Nunzia Catalfo.
"L'Italia che oggi si stringe attorno alle famiglie delle vittime di quel tragico 14 agosto - aggiunge -, guarda a voi con orgoglio e gratitudine".

Quella che si svolgerà tra poche ore sarà una cerimonia molto sobria, nel rispetto della volontà dei familiari delle 43 vittime. Sarà il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, insieme ai lavoratori che hanno demolito i resti del "vecchio" ponte Morandi e costruito il nuovo ponte San Giorgio, insieme al Sindaco di Genova Marco Bucci e all'architetto Renzo Piano, a inaugurare questo pomeriggio, intorno alle 18.30, percorrendo a piedi tutto il nuovo Ponte. L'inaugurazione del viadotto autostradale, lungo 1.067 sopra il torrente Polcevera, arriva a poco meno di due anni dal drammatico crollo del ponte che ha provocato la morte di 43 persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA