Le imprese a trazione femminile danno grande spinta al Sud

Mercoledì 24 Luglio 2019
(Teleborsa) - Secondo quanto emerge dai dati elaborati dall'Osservatorio per l'imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, le imprese femminili del Sud danno lavoro a quasi un milione di persone.

Nel complesso del Mezzogiorno, le 483 mila attività guidate da donne generano il 17% dell'occupazione nel settore privato. In Molise e in Sardegna nelle imprese a trazione femminile trova lavoro oltre il 20% degli addetti delle imprese, in Calabria quasi il 20%, in Sicilia, in Umbria e in Abruzzo quasi il 19% e più del 18% in Basilicata.

Il Nord-Ovest registra 800 mila persone nelle 314 mila imprese femminili e a seguire il Centro con 302 mila imprese femminili e 710 mila addetti e un'incidenza sul totale che arriva al 15%.

A fronte di questo importante apporto all'occupazione, gli addetti delle imprese femminili mettono in evidenza la maggior fragilità strutturale di questo universo. Infatti nelle attività guidate da donne, che rappresentano quasi il 22% delle imprese totali italiane, opera una media di 2,32 persone, mentre nel totale delle imprese il numero di addetti è mediamente quasi di 4. © RIPRODUZIONE RISERVATA