Lidl condannata a Barcellona per aver copiato il Bimby, deve ritirare dal mercato i suoi robot da cucina

Mercoledì 20 Gennaio 2021
Lidl condannata per aver copiato il Bimby, ora deve «ritirare dal mercato tutte le copie»

La sezione specializzata in materia di brevetti del tribunale mercantile di Barcellona, ha ordinato a Lidl di ritirare dal mercato il suo robot da cucina Monsieur Cuisine Connect e di cessarne l'importazione per aver violato i diritti esclusivi del brevetto europeo che protegge il popolare robot Bimby, di proprietà della centenaria azienda tedesca Vorwerk.

In un comunicato, il giudice spiega che la delibera si è concentrata sulla funzionalità di pesare il cibo che il Bimby utilizza grazie ad un circuito indipendente da quello che controlla il movimento del bicchiere, che permette di «pesare con la macchina in funzione, con il recipiente chiuso e funzionante con il coperchio, e con macchina ferma ma accesa, introducendo».

Secondo il tribunale, «Lidl riproduce nel suo robot Monsieur Cuisine tutte le caratteristiche» sopra descritte e protette dal brevetto Vorwerk, riconosciuto dalla Spagna nel 2008. Lidl commercializza il suo robot da cucina da giugno 2018, e il proprietario del Bimby ha intentato la prima causa il 14 giugno 2019 per violazione di brevetto.

 

In breve, Lidl è stata condannata a «cessare di importare, immagazzinare, offrire e / o commercializzare la macchina Monsieur Cuisine Connect»; a «ritirare dal mercato tutte le copie della macchina oggetto dell'azione che sono in suo possesso e quella dei suoi distributori, nonché tutti i documenti commerciali, materiale pubblicitario e promozionale o altri documenti in cui tale prodotto è riprodotto, compreso Internet, procedendo alla sua distruzione a sue spese»; di «astenersi d'ora in avanti dall'importazione, immagazzinamento, offerta e commercializzazione di macchine da cucina che soddisfano le caratteristiche rivendicate nel brevetto ES 2 301 589 T3»; per «risarcire l'attore Vorwerk per i danni causati, con l'ambito da determinarsi nella fase di esecuzione della presente sentenza». Restano da determinare gli importi corrispondenti per i danni. Da Lidl si limitano a indicare di prendere "nota" della decisione che analizzeranno in dettaglio per valutare i «prossimi passi da seguire».

Ultimo aggiornamento: 20:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA