Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bonus auto (3.500 euro a euro 6), filtri acqua, mobili e frigoriferi: tutte le misure nella Manovra

Domenica 20 Dicembre 2020 di Roberta Amoruso
Bonus auto (3.500 euro a euro 6), filtri acqua, mobili e frigoriferi: tutte le misure nella Manovra

Dall’arrotondamento del bonus mobili e quello per le tv smart al bonus smartphone, dal bonus chef al voucher per l’acquisto degli occhiali, dal “buono” rubinetti al credito di imposta per i depuratori dell’acqua fino ai 100 milioni in più messi in campo per il 2021 per l’estensione del bonus tv, lo sconto fino a 50 euro per cambiare vecchi televisori e «favorire il rinnovo o la sostituzione del parco degli apparecchi televisivi non idonei alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie DVBT2».

C’è un po’ di tutto nella miriade di emendamenti alla manovra approvati in Commissione bilancio. È solo una parte del pacchetto monstre di micromisure da quasi 5 miliardi che aveva fatto rientrare già sabato anche la Cig per gli autonomi fino a 800 euro e gli incentivi per l’automotive. C’è un pacchetto rotondo che punta a stimolare la domanda, dunque gli acquisti, ma spuntano anche gli incentivi all’imprenditoria femminile, il test del genoma gratis per il tumore al seno, l’assunzione di 3 mila medici e 12 mila infermieri per vaccini, e i 10 mila euro una tantum a lavoratori esposti all’amianto.

Le principali voci della manovra 2021


Sale dunque da 10 mila a 16 mila euro il tetto per il bonus mobili. Mentre la detrazione resta pari al 50% delle spese documentate per l’acquisto di mobili o elettrodomestici in occasioni di ristrutturazioni. 

Per ridurre il divario digitale del Paese si gioca invece la carta del cellulare gratuito: l’obiettivo è garantire ad un membro di ogni famiglia con Isee sotto i 20.000 euro, senza connessione internet e contratto di telefonia mobile, di ricevere in comodato d’uso un cellulare con abbonamento a due quotidiani online e l’app IO della pubblica amministrazione. Ma il comodato gratuito potrà interessare anche un dispositivo diverso dal cellulare. 

SPINTA ALL’E-CAR 
Via libera anche ai nuovi ecoincentivi auto che, per i primi 6 mesi del 2021, interesseranno anche le auto euro 6. A fronte di rottamazione di una vecchia auto (almeno 10 anni), è previsto un incentivo di 3.500 euro. Per i primi 6 mesi del 2021 arriva poi un ecobonus per il ricambio di veicoli commerciali.

GLI ALTRI AIUTI
Scatta anche un voucher da 50 euro per l’acquisto degli occhiali o delle lenti correttive destinato ai redditi Isee sotto i 10 mila euro, con un tetto di spesa di 5 milioni all’anno per tre anni. Ok anche al credito di imposta del 50% fino a 1.000 euro per chi installa i depuratori dell’acqua (fino a 5mila euro per gli esercizi pubblici). Un incentivo che va in tandem con il “bonus idrico” da 1.000 euro riconosciuto a chi sostituisce soffioni della doccia, rubinetti e tazze del wc con moderni apparecchi che consentano risparmio d’acqua.

SCREENING NEONATALE
Tra i provvedimenti destinati alle famiglie anche i cinque milioni l’anno per tre anni, in tutto 15 milioni, per riconoscere un contributo alle coppie con infertilità e sterilità che vogliono accedere alla procreazione medicalmente assistita. E si incrementa di 5 milioni l’anno, per tre anni, il finanziamento di accertamenti diagnostici neonatali obbligatori. 

IMPRENDITORIA FEMMINILE
Arrivano poi 505 milioni in più per il turismo nel 2021. Dall’anno prossimo ci saranno 800mila euro a favore dell’Ente nazionale per il microcredito da destinare in particolare alla promozione e al rafforzamento della microimprenditoria femminile. E ci sono tre milioni per un fondo per il venture capital per progetti di imprenditoria femminile ad elevata innovazione tecnologica. 
Estesa da 45 a 55 anni, poi, ”Resto al sud”, la misura che agevola gli investimenti delle imprese meridionali attraverso un contributo a fondo perduto e una garanzia pubblica del fondo Pmi sui finanziamenti bancari. E arriva il credito imposta del 40% per l‘e-commerce delle imprese agricole. Passato anche l’aumento per altri 145 milioni del Fondo per cofinanziamenti a fondo perduto alle imprese dell’export. Mentre tra le agevolazioni fiscali, è confermato il taglio dal 22% al 10% l’Iva sul take-away. E c’è lo stop alla sugar tax, prorogata al 2022. 

PARTITE IVA

Via libera all’indennità per autonomi e professionisti fino a 800 euro, nelle more della riforma degli ammortizzatori sociali. L’indennità è riconosciuta ai soggetti iscritti alla gestione separata che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo.

RISTORAZIONE

Via libera della Commissione Bilancio della Camera all’emendamento che taglia dal 22% al 10% l’Iva sul cibo da asporto. nei giorni scorsi la Lega aveva sollecitato l’allineamento delle due aliquote, anche alla luce di una recente sentenza della Corte di Giustizia Ue in proposito.

SIGARETTE

Stretta in arrivo sulla tassazione delle e-cig e del tabacco riscaldato. Per le sigarette elettroniche rialzo del 15% delle aliquote sui liquidi da inalazione nel 2021, al 20% nel 2022 e al 25% nel 2023 se contengono nicotina; al 10%, al 15% e al 20% se senza nicotina. L’accisa sul tabacco riscaldato salirà al 30% nel 2021, al 35% nel 2022.

Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre, 15:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA